vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

In corso il Memorial Salvatorelli-Del Villano

Più informazioni su

VASTO – Si è conclusa la terza giornata del memorial Cristian Salvatorelli e Guido Del Villano. Una giornata all’insegna dell’equilibrio che, da sempre, caratterizza il torneo.
Ne sono la testimonianza i 2 pareggi, entrambi per 5 a 5, di martedì e le vittorie in rimonta della squadra grigia e arancio, rispettivamente contro i gialli e i neri, al termine di 2 partite combattute e decise solo nel finale.

Ecco nel dettaglio le sintesi della giornata appena trascorsa:

GRIGIA – GIALLA  3 – 2 
Reti: Stivaletta (Gr) 2,  Carlucci (Gr) –  Scafetta (Gi), Salvatore (Gi)
GRIGIA –  Cap. Di Matteo Agostino;    Di Biase Giovanni, Martelli Giuseppe, Cionci Valerio, Stivaletta Giuseppe, Carlucci Pietro, Bosco Simone, Di Monteodorisio Franco
GIALLA –  Cap. Benedetti Graziano;     Picciano Pasquale,  Salvatore Lucio, Acquarola Gianmarco, Scafetta Davide, Del Bonifro Marco, Pischetola Vincenzo, Di Matteo Giuseppe, Zappacosta Fabio
Arbitro – Cicchini Gianfranco Assistente – Gileno Michele

Come un film già visto. Partono forte i ragazzi (si fa per dire) di capitan Benedetti che devono riscattare un avvio non esaltante (2 sconfitte in altrettante gare), nonostante i bookmakers li dessero ad inizio torneo tra le 2-3 formazioni favorite per la vittoria finale. Sbloccano il risultato con Scafetta, trovano il raddoppio con il difensore goleador Salvatore ma nel secondo tempo, come spesso accade, subiscono la rimonta degli avversari trascinati da Stivaletta (doppietta per lui) e dal solito Carlucci che, dopo aver cercato la porta da tutte le zone del campo, realizza la sua 6°  rete nella competizione direttamente su calcio di punizione.
Prosegue il silenzio stampa del capitano dei grigi Di Matteo indispettito per la mancata assegnazione delle magliette color arancio alla sua squadra in fase di sorteggio. Silenzio stampa interrotto solo durante il terzo tempo svoltosi al Circolo Socio Culturale Sant’Antonio Abate dove le squadre si sono ritrovate per bere insieme qualche birra e per dare vita al “processo di Biscardi”, ospiti del Presidente Mario D’Ermilio.

ARANCIO – NERA   6 – 4
Reti: D’Ermilio (Ne), Conti (Ne) 2, Zappacosta (Ne) –  Santoro (Ar) 2, Zappitelli (Ar) 2, Rossi Giu. (Ar) 2,
ARANCIO –  Cap.  Santoro Sergio;   Di Spalatro Pietro, Rossi Giuseppe, Crisanti Silvio, Rossi Gianluca, Del Bonifro Michele, Zappitelli Giancarlo, D’Ermilio Franco, Chiari Dorando
NERA –  Cap.  Salvatorelli Michele;      Conti Fabio, D’Ermilio Giuseppe, Cianci Paolo, Nocciolino Enzo, Travaglino Fiorenzo, Zappacosta Simone, Marchioli Nicola
Arbitro – Paolino Roberto Assistente – Gileno Michele

Dopo una settimana di inutili ricerche e appelli in televisione (contattata anche la trasmissione Chi l’ha visto?) non si è riusciti a trovare il portiere dei neri ed è cosi che per la terza partita consecutiva è il capitano Salvatorelli a dover sacrificarsi tra i pali, peraltro con buoni risultati, per il bene della sua  squadra. Partenza al rallentatore. La svolta della gara al 7° del primo tempo quando un improvviso blackout colpisce il campo di gioco. Qualcuno ne approfitta per organizzare una partita di tressette, altri calciano la palla “a tradimento” contro gli avversari approfittando del buio.
Dopo dieci minuti si ricomincia a giocare ed è tutta un’altra musica. Prima D’Ermilio con una “puntina” fulmina lo Squalo (Di Spalatro), poi Conti toglie una ragnatela sotto l’incrocio dei pali. Accorcia le distanze il capitano degli orange Santoro dopodichè sono Zappitelli e, soprattutto, il Mago (Rossi) a salire in cattedra realizzando una doppietta ciascuno.

BIANCA – ROSSA   5 – 5
Reti: Ciccotosto (Bi) 2, Acquarola (Bi) 2, Bruno (Bi) – Ronzitti (Ro) 2, Stivaletta (Ro) 2,  Saraceni (Ro)
BIANCA –  Cap.  Acquarola Maurizio;   Abbadessa Felice, Ciccotosto Nicola, Acquarola Paolo, Bruno Domenico, Torrione Alberto, Pezzella Marco
ROSSA –   Cap.  Libbi Giuseppe;     Galante Valerio, Ronzitti Sergio, Saraceni Simone, Ranalli Gaetano, Stivaletta Roberto, Giammarini Enzo, Di Paolo Nicolino, Gileno Michele
Arbitro –  D’Ermilio Mario Assistente – Nocciolino Enzo

Partita rocambolesca. Avvio sprint dei bianchi, capitanati da Acquarola, che sbloccano la gara subito con una bordata da fuori di Ciccotosto (presentatosi al campo con un look da rockstar) e raddoppiano dopo pochi minuti con lo stesso capitano. Ancora due reti nella prima frazione per i bianchi e una per la squadra rossa. Si va all’intervallo sul punteggio di  4 a 1. Nella ripresa ancora un gol di Acquarola porta la squadra bianca a quota 5. A questo punto il capitano dei Rossi, Libbi, corre ai ripari apportando delle modifiche tattiche alla sua squadra che grazie ad un inesauribile Ronzitti e uno scatenato Stivaletta (in gol anche di tacco) riescono incredibilmente a recuperare una gara che sembrava compromessa.
Si registrano numerose scommesse giocate a partita in corso sul segno X quando il risultato era ancora di 5 a 1. Uno dei più attivi risulta essere il capitano dei grigi.

VERDE – CELESTE  5 – 5 
Reti: Stivaletta (Ve), Ferrara (Ve) 2, Palumbo (Ve) 2 –  Bevilacqua (Ce) 2, Galante (Ce) 3
VERDE –  Cap. D’Ermilio Massimo;     Macchia Eugenio, Palumbo Loris, Ferrara Gianni, Stivaletta Francesco, Acquarola Alessandro, Della Gatta Giuseppe, Di Totto Fabio, Villamagna Paolo
CELESTE –  Cap. Bevilacqua Mirko,     Acquarola Francesco,  Galante Luigi, Catalano Mario, Del Bonifro Claudio, Buzzelli Roberto, Di Luzio Gianluca, Delle Donne Davide
Arbitro – D’Ermilio Mario Assistente – Nocciolino Enzo

La 3° giornata si chiude con un pareggio al termine di una gara ben giocata da entrambe le squadre.
I verdi di capitan D’Ermilio passano in vantaggio con un gol di Stivaletta Francesco, che esulta per mezz’ora facendo tre volte il giro del campo e firmando autografi a tutti quelli presenti al campetto.
A questo punto Bevilacqua da buon capitano da l’esempio siglando il gol del pareggio. Successivamente Ferrara colpito da una scarica di adrenalina comincia a prendere di mira la porta dei celesti tirando 150 volte in 5 minuti e realizzando 2 gol. Dall’altra parte risponde Galante che piazza di precisione 2 razzi terra aria alle spalle del portiere celeste. Nel finale bella doppietta di Palumbo, intervallato dal tris di Galante, che fissa il risultato sul 5 a 5

Più informazioni su