vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Desiati: "Musica dal vivo fino alle 2"

Più informazioni su

VASTO – Sia consentito di fare musica all’aperto fino alle 2. Massimo Desiati dice no allo stop a mezzanotte per l’intrattenimento fuori dai locali di Vasto. L’ordinanza municipale è ancora un’ipotesi formulata dal sindaco, Luciano Lapenna, alle associazioni dei commercianti, ma sta già scatenando polemiche.

E se Confesercenti e consorzio Vasto in Centro chiedono almeno l’una di notte, il leader di Progetto per Vasto si spinge oltre: “Bisogna consentire ai locali di fare musica fino 2, ma ponendo delle regole sulla qualità dei generi musicali e tenendo il volume più basso. In tutta Italia si è trovato un punto di equilibrio. Possibile che solo a Vasto questi contrasti debbano essere esiziali?”, chiede Desiati, che aggiunge: “Esistono anche i rilevatori di decibel. Andrebbero utilizzati. A che ora devono chiudere i locali? Il limite alle 3 penso possa andar bene”.

Il consigliere comunale di PpV ha tenuto in mattinata una conferenza stampa in cui ha illustrato le sue proposte sul turismo. “Per un’estate diversa a Vasto”: così si intitola il documento di 5 pagine elaborato insieme al consigliere comunale Andrea Bischia e consegnato stamani ai giornalisti. Insieme a lui, c’erano il coordinatore di Progetto per Vasto, Valerio Ruggieri, e Simona Santoro, componente del direttivo.

Una serie di proposte, tra cui eventi musicali con gruppi di richiamo e iniziative culturali: in questo consiste “l’altro calendario” elaborato da Progetto per Vasto in attesa di quello ufficiale. “Al momento, questo è l’unico documento: non ce n’è uno di programmazione della stagione estiva redatto dall’amministrazione comunale. Molti spettacoli sono di mero intrattenimento e non vengono pubblicizzati fuori città. Come possono attrarre turisti? E poi il Mese del Brodetto. Non serve a nulla, se il maggior calo delle presenze turistiche si registra proprio a giugno”.

Più informazioni su