vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Commercianti: "Via Adriatica senz'acqua e spettacoli"

Più informazioni su

VASTO – Il Comune valorizzi via Adriatica, organizzando spettacoli e manifestazioni lungo la balconata orientale di Vasto. “Tutto si fa in piazza Rossetti e nei dintorni. E siamo ancora in attesa del cartellone degli eventi estivi”, protesta il Consorzio Via Adriatica, che raggruppa i proprietari delle attività commerciali della zona panoramica. “Molti di noi hanno deciso di puntare su quest’area, dove nei mesi scorsi sono state aperte diverse attività commerciali. Ma qui non vengono né turisti, né vastesi. Eppure, si potrebbero organizzare manifestazioni enogastronomiche e dell’antiquariato”. Alcuni di loro non sono vastesi. Hanno scelto di lavorare a Vasto.

Viabilità – “Questo è un quartiere che, dopo l’istituzione dell’isola pedonale, si sta trasformando”, fa notare Ivo Menna, ideatore del consorzio. “Ma l’amministrazione comunale deve valorizzare quest’area”. Mancano i permessi per il carico e scarico delle merci. “E la polizia municipale deve presidiare piazza del Popolo, dove di auto non autorizzate ne parcheggiano decine ogni giorno. E poi, almeno di sera, bisogna evitare l’accesso dei mezzi a motore a poche decine di metri dalle attività di ristorazione”.

“Il sindaco, che ha già un impegno gravoso, non può riservarsi una delega così importante per il turismo”, afferma uno dei commercianti.

Menna torna a chiedere l’apertura di entrambi i portoni della sala Vittoria Colonna di Palazzo D’Avalos e degli adiacenti giardini napoletani, “in modo da creare un’unica passeggiata panoramica dalla chiesa di Sant’Antonio fino a quella di San Michele. Un percorso che si può ricongiungere con via Santa Lucia e la sua balconata attraverso un sovrappasso in legno o in metallo che colleghi via Magnacervo con via Anghella”.

Acqua – “Il problema dei problemi – sottolinea Menna – è la carenza idrica. Nei mesi estivi manca l’acqua, fondamentale per i servizi igienici di bar e ristoranti. Eppure, basta scendere lungo via Porta Palazzo”, la stretta discesa che costeggia Palazzo D’Avalos, “per arrivare all’antica Fonte Nuova, dove si disperdono migliaia di metri cubi di acqua potabile, che potrebbe essere utilizzata per riempire serbatoi da mettere con cui rifornire il quartiere”.

I partecipanti – Alla conferenza stampa di stamani hanno partecipato, oltre a Menna: Maddalena Magini (Il due di picche), Alessia Berardi (Delizie di mare), Daniele De Filippis (Il mangione), Saqib Mohammid, Lisa Iovino (Bar Sicily), Maria Pia Frisinghelli (Osteria Muro delle Lame), Salvatore Tedesco (Bau bar), Paola Buda (estetista), Enzo Ronzitti (Aux fils du chevalier), Michael Di Cinthio (Osteria Primo Sale), Giuliano Da Roit (Bar Deco), Donato Ricci (Pizzeria Bravo).

Più informazioni su