vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Campionato del Mondo, Rossa si fa valere

Più informazioni su

VASTO – Cinquatasettesimo posto su 127 partecipanti e grande soddisfazione per l’imbarcazione vastese Rossa impegnata dal 18 al 26 Giugno a Cres in Croazia nella “International World Championship ORC 2011”(unica riconosciuta dalla International Sailing Federation come Campionato del Mondo di Alta Vela). L’equipaggio vastese sponsorizzato dal Plaza Happening Center e composto dall’armatore Antonio Sputore, dallo skipper Michele Cassano, dai prodieri Nicola Paglione e Giovanni Montefferante, dai randista Giorgio De Ascentis e Michele Trovarelli e dai trailer’s Gianluigi e Antonio Sputore, ha ben figurato alla sua prima esperienza internazionale lasciandosi alle spalle diverse imbarcazioni professioniste tra le quali anche l’altra abruzzese proveniente da Pescara.

“Il mondiale appena concluso è stata una grande esperienza per tutto il team-afferma Nicola Paglione al rientro a Vasto- Siamo partiti consci delle nostre possibilità, dei nostri limiti, con la consapevolezza di non aver nulla da perdere. In ogni regata abbiamo sempre cercato di dare il massimo. ‘Rossa’ è una barca alla quale forse di più non poteva essere chiesto. Il livello dei team era altissimo e noi siamo riusciti a toglierci comunque buone soddisfazioni, come ’essere arrivati tra i primi 30 nella durissima regata off shore da 100 miglia, caratterizzata da continui salti di vento e caldo infernale in cui fondamentale è stato l’intuito del nostro skipper Michele Cassano grazie al quale siamo riusciti a cogliere questo ottimo piazzamento.

Altrettanto buono è stato il piazzamento raggiunto nel penultimo giorno di regata quando la bora è stata la vera protagonista con punte di 40 nodi, con molti ritiri,Vasco Vascotto che disalbera e Rossa che non si arrende e conclude la regata nonostante la rottura del fiocco entrando tra i primi quaranta. Non abbiamo brillato nelle regate a bastone dove la differenza con le altre barche si è fatta sentire di più. Resta la soddisfazione di essersi comunque lasciati alle spalle qualche professionista e barche molto più competitive della nostra. Ora ci attendono la Pescara-Tremiti-Pescara il 19 luglio, classica del circuito adriatico alla quale seguiranno altre classiche ed il campionato regionale”.

Tiziana Smargiassi

Più informazioni su