vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Spadano (Pdl): pronti a tornare alle urne

Più informazioni su

SAN SALVO – Eugenio Spadano, consigliere comunale del Pdl a San Salvo. Oggi il primo cittadino ha rassegnato le dimissioni azzerando, di conseguenza, la Giunta municipale. Lei crede sia la fine dell’amministrazione di centrosinistra?

“Sappiamo che questi sono passaggi dovuti. Il sindaco deve compiere questi atti in situazioni come quella attuale, con il bilancio che non è stato approvato in Consiglio comunale e una maggioranza che si è sgretolata. Ora le forze politiche del centrosinistra cercheranno di rimettere insieme i cocci, ma mi viene un dubbio: se non sono riusciti a trovare la coesione in questi 4 anni, come faranno a raggiungere questo obiettivo in 20 giorni? Lo stesso Marchese, parlando in aula, ha ammesso che i problemi sono tanti e che non ha intenzione di cedere ai ricatti. Questo alimenta ancor di più i miei dubbi sulla capacità della maggioranza di trovare un punto d’incontro”.

Parlando in Consiglio quando ormai era chiaro che il bilancio di previsione non sarebbe passato, lei ha evitato i toni duri e lo scontro frontale. Anzi, è sembrato che, col suo intervento, volesse quasi tendere una mano al suo avversario. Sarebbe stato disposto ad astenersi, consentendo l’approvazione dell’importante documento di programmazione finanziaria?

“Il mio intervento era finalizzato a capire i motivi reali di questa crisi politica del centrosinistra. E a comprendere anche le cause della revoca di qualche assessore all’epoca dell’azzeramento della Giunta e del varo di un nuovo esecutivo municipale. Se la risposta di Marchese fosse stata soddisfacente, ognuno di noi avrebbe potuto prendere la sua decisione. Il sindaco avrebbe dovuto dire quali ricatti lo hanno costretto a comportarsi in questo modo. Invece né lui, né il segretario del Pd, Agostino Monteferrante, hanno deciso di parlare dopo di me, preferendo non rivelare nulla riguardo a questi ricatti”.

Se il centrosinistra non troverà la quadra entro 20 giorni, il Comune sarà commissariato e San Salvo si avvierà verso il voto anticipato. Lei intende candidarsi sindaco?
“Io non ho intenzione di propormi. Se si tornasse alle urne, non vorrei affrontare le elezioni come leader, però metterei la mia esperienza a disposizione del centrodestra”.

Tiziana Magnacca può essere un buon candidato sindaco?

“E’ una delle persone che possono esserlo. Sarebbe in grado di farlo”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su