vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Passaggio del martelletto, Colamartino nuovo Presidente

Più informazioni su

VASTO – Una serata importante, quella vissuta dal Rotary Club di Vasto, sabato scorso (2 luglio), per il tradizionale Passaggio del Martelletto.

Tanti i soci presenti con parenti e amici, ma soprattutto tanti illustri ospiti rotariani sia dell’Abruzzo che del Molise (ben 5 past governor: Michele Praitano, Riccardo Calogero Marrollo, Franco Cianci, Antonio Serafini, Antonio Guarino, il governatore designato per l’anno 2013-2014, Luigi Falasca di Agnone e
vari presidenti dei club del Distretto 2090).

Non sono mancate le autorità politiche, in particolare il sindaco di San Salvo Marchese, l’on. Arnaldo
Mariotti e il consigliere regionale Antonio Prospero. La presenza più prestigiosa è stata, naturalmente, quella del nuovo Governatore del Distretto, Francesco Ottaviano, che assieme alla moglie
Antonella è socio del club di Vasto.

Dopo che il neo segretario del club, Sandro Valentini, ha rivolto il benvenuto agli ospiti, è stato il Presidente uscente Luigi Guidone a sintetizzare le tappe più significative della sua annata rotariana. Ne ha ricordate soprattutto quattro: il brillante intervento della giovanissima tenente pilota militare Carla Angelucci, tenuto nell’Aula Magna del Liceo Scientifico alla presenza di tanti giovani, che hanno avuto modo di conoscere l’affascinante precorso di vita del pilota militare; la qualificata conferenza dell’ammiraglio di squadra Rinaldo Veri, comandante della componente marittima delle Forze Nato nel Mediterraneo; la gioiosa cerimonia nella casa di accoglienza dell’Orfanatrofio Genova-Rulli, dove “bambini che nella propria famiglia non hanno possibilità di una sana crescita per situazioni critiche riguardanti i loro genitori, hanno dato prova con canti e belle rappresentazioni sceniche, di quanto sono riusciti ad apprendere nel corso dell’anno, grazie all’intervento del club vastese”; la “borsa lavoro” in favore di persone che soffrono disturbi psichici e che attraverso un lavoro hanno potuto sperimentare un ruolo sociale attivo, accrescendo la fiducia e la stima di sé (quest’anno la borsa è andata ad una
donna di 33 anni, che tutt’ora svolge le mansioni di bibliotecaria in una
importante Agenzia di Vasto).

Guidone ha concluso, sottolineando che tutta l’attività del club si è mossa “sul solco delle indicazioni del Presidente Internazionale, condensate nel motto “Impegniamoci nelle Comunità”, che ha spronato ogni socio ad operare nel sociale del proprio territorio, anche in supporto alle istituzioni”.

A questo punto Guidone ha presentato il neo-Presidente  Pasquale
Colamartino (“Un nome e una garanzia, con eccellenti capacità organizzative”),
a cui ha passato il “Martelletto”  e il “distintivo” nel segno della continuità
e dell’amicizia più cordiale.

Il discorso del neo-Presidente Colamartino è stato improntato, con l’aiuto di alcune slide, nell’approfondimento delle linee fondamentali, che devono guidare l’azione di questo nuovo anno rotariano, seguendo il motto dettato dal Presidente Internazionale Kalyan Banergjee “Conosci te stesso per abbracciare l’umanità”.

Uno sprone, ha sottolineato Colamartino, “a ripartire dalle nostre aspirazioni, dai nostri sentimenti ed affetti per comprendere quello dell’uomo e poter, di conseguenza, intervenire con efficacia in ciò che ancora oggi è da migliorare o addirittura da iniziare”.

Tre gli obiettivi prioritari del Piano strategico, indicati da Colamartino: sostenere e rafforzare il club; migliorare l’immagine pubblica; promuovere progetti sostenibili. L’intervento del neo-Governatore Ottaviano ha sintetizzato l’azione programmatica del Distretto 2090, soffermandosi in particolare sul programma “Nuove Generazioni”, che si svilupperà in vari filoni d’intervento, dallo stage in aziende con tutoraggio rotariano, all’orientamento, all’incoraggiamento ed avvio di attività imprenditoriali. Un programma che vedrà il Distretto vicino alle Università, alle Associazioni Industriali ed al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, con alcune delle quali è già in lavorazione un Protocollo d’Intesa.

Luigi Medea – addetto stampa Rotary club Vasto

Più informazioni su