vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Di Giuseppantonio: "Gaspari, auguri per i suoi 90 anni"

Più informazioni su

VASTO – Da Enrico Di Giuseppantonio, presidente della Provincia di Chieti, riceviamo e pubblichiamo:

“L’occasione dei 90 anni di Remo Gaspari, leader storico della Dc e ineguagliabile protagonista del progresso civile, economico e sociale della nostra regione, mi ha fornito lo spunto per alcune considerazioni sulla mia militanza politica da giovane democristiano, incoraggiato proprio dalla sua figura e dal suo ruolo insostituibile di guida. Con lui, infatti, ho condiviso e condivido tuttora i valori, gli ideali e le aspirazioni di un partito che per oltre mezzo secolo ha governato l’Italia, segnandone indelebilmente la storia.
Nella Dc hanno militato uomini che hanno fatto grande il paese, statisti autorevoli e dotati di personalità e cultura straordinarie, che hanno contribuito al progresso economico, sociale e culturale della comunità nazionale. Remo Gaspari è certamente da annoverare tra gli esponenti più rappresentativi del partito e di quegli uomini di governo, poiché è stato protagonista di iniziative e situazioni che hanno cambiato il volto dell’Italia e dell’Abruzzo.
Conosco Gaspari sin da quando ero dirigente nazionale del Movimento giovanile del partito. Questo mi ha dato modo di constatare di persona la concretezza del suo agire, la straordinaria capacità e la passione che lo animavano (e lo animano), valori che appartengono soltanto agli uomini forti, capaci di “fare” la storia e di creare prospettive per il futuro. Egli ha amato l’Abruzzo più di se stesso, lo ha difeso strenuamente in ogni contesto, ne ha esaltato i pregi e ha dato la possibilità alla sua terra di crescere, grazie a un’autorevolezza indiscussa sia a livello politico sia come uomo di governo.
Ricordo con viva emozione le innumerevoli trasferte a Roma per assicurare la realizzazione di importanti infrastrutture per il territorio. Voglio menzionare, tra gli altri, il suo decisivo intervento nel 2006, quando ero Sindaco di Fossacesia, per la ricostruzione del ponte crollato sul fiume Sangro lungo la Statale Adriatica, che divise in due l’Italia. Senza nessuna carica istituzionale e solo con la sua autorevolezza sbloccò presso l’Anas i fondi necessari finalizzati alla ricostruzione un’opera strategica per i cittadini e il territorio.
Elencare i meriti di Remo Gaspari è un cimento arduo, quasi impossibile. Con lui e con tanti di noi l’Abruzzo marciava spedito verso traguardi importanti e ambiziosi, con lui gli indicatori economici dell’Abruzzo hanno raggiunto livelli elevati, consentendo alla regione di sganciarsi definitivamente dal Mezzogiorno d’Italia”.

Più informazioni su