vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Fosso Marino: falla tamponata, si va verso la normalità

Più informazioni su

VASTO – Sopralluogo nella galleria di Fosso Marino compiuto dal sindaco Luciano Lapenna, l’assessore Sputore, il vice presidente del Consiglio Luigi Marcello e il dirigente del settore servizi Ignazio Rullo.

E’ il geometra Frisco, della Sasi, ad illustrare quanto accaduto. “Su un lato di Fosso Marino, dove scorrono le acque bianche, è presente una conduttura fognaria, isolata dalla galleria da sostegni in cemento. Con il maltempo della settimana scorsa il cemento ha ceduto, facendo precipitare la conduttura, che quindi scaricava le acque nere. Per rendersi conto di quanta acqua era nella galleria basta vedere dove è arrivato il tombino di cemento che è stato divelto”.

Ora, la falla è stata riparata con un tubo provvisorio sospeso. I tecnici della Asfalti Trigno, a cui la Sasi ha commissionato l’intervento, sono già lavoro per ricostruire il tratto mancante. Ci vorranno una decina di giorni perchè tutto torni come prima.

Al momento resta ancora il divieto di balneazione. L’Arta dovrà effettuare dei prelievi per verificare lo stato delle acque. In ogni caso, come si vede dal colore dell’acqua che scorre nella galleria, a Fosso Marino ci sono solo acque bianche. “In questi giorni -spiega Frisco- l’acqua sta decantando, in modo che ogni scoria venga eliminata”.

“L’ultima operazione da fare -spiega Ignazio Rullo – sarà rimuovere i fanghi dalla foce. E’ un intervento con delle procedure particolari, e ci stiamo già attivando per metterlo in atto”.

Il sindaco Lapenna, rasserenato dopo aver visto come la situazione sia in via di risoluzione definitiva, ci tiene a precisare: “In questa caso il Comune non ha responsabilità. La gestione di Fosso Marino spetta al Consorzio industriale, mentre quella delle fogne alla Sasi. Il Comune è quindi parte lesa, anche se ha provveduto a mettere in atto tutte le procedure per risolvere la situazione. La situazione si sta incanalando verso la normalità, dal momento che la falla è stata riparata. Adesso si tratta di ripristinare definitivamente la condotta lesionata anche se, grazie ad un by-pass provvisorio, l’emergenza è stata tamponata. I tecnici mi hanno assicurato che faranno il possibile per risolvere il problema rapidamente anche se, ripeto, al momento il divieto di balneazione resta  per il tratto di mare interessato dal problema.  Quando l’Agenzia regionale per la tutela ambientale ci darà i risultati degli ultimi prelievi, assicurandoci che tutto sarà a posto, revocheremo il provvedimento.”
 

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su