vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Immagini di Vasto sul cellulare con la Trigno-Sinello card

Più informazioni su

VASTO – I luoghi più belli del Vastese sul tuo cellulare. E’ così che il Patto territoriale Trigno-Sinello promuove l’immagine turistica dei 53 comuni consorziati. Dei codici QR per smartphone, iPhone, tablet e iPad sono stati stampati nella guida 2011 Trigno-Sinello, amore a prima vista, il libricino di 48 pagine in cui è contenuta la Trigno-Sinello Card, che per il quinto anno consecutivo consente ai turisti di accedere agli sconti del 10% praticati da 123 esercizi convenzionati (66 della ristorazione, 14 del tempo libero e 43 dei prodotti tipici).

L’iniziativa è stata presentata stamani a Palazzo D’Avalos dal presidente del Patto (società consortile), Mario Puccioni, insieme a Simone Lembo, Gianlorenzo Molino e al sindaco di San Salvo, Gabriele Marchese.

“Basta inquadrare con il cellulare il codice QR stampato sulle pagine per poter visionare i filmati su località ed eventi del Vastese caricati sul canale internet You tube Trigno-Sinello”, spiega Molino. “La Card è gratuita ed è possibile richiederla nei punti informativi presenti nel territorio regionale, all’ingresso di uno dei siti che hanno aderito al circuito, acquistando presso uno degli esercizi convenzionati e pernottando in una delle strutture ricettive del comprensorio”.

L’iniziativa è finanziata, “in quote proporzionali ai benefici ottenibili”, dai Comuni di Vasto, San Salvo, Casalbordino, Pollutri, Cupello, Monteodorosio, Carpineto Sinello, Guilmi, Palmoli, Tufillo, Celenza sul Trigno, San Giovanni Lipioni, Schiavi di Abruzzo, oltre che da alcune società private: la Cassa di risparmio della Provincia di Chieti e la Metamer.

“La Card – ricorda Molino – è anche una guida cartacea di 48 pagine, utile strumento di comunicazione che permette di rispondere a quattro domande classiche dei turisti, ovvero cosa visitare, dove mangiare, cosa acquistare di tipico e dove pernottare. Ma il significato più profondo di questa iniziativa è che una serie di attori publbici e privati del territorio, parimenti responsabili nel determinare le sorti dal punto di vista turistico, hanno deciso di prendere reciproci impegni per il miglioramento dell’offerta turistica dello stesso, creando un esempio di come è possibile fare sistema”.

Più informazioni su