vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Revocato il divieto di balneazione: "Analisi Arta rassicuranti"

Più informazioni su

VASTO – Revocato il divieto di fare il bagno nel mare antistante 500 metri di litorale di Vasto Marina. Lo annuncia il sindaco, Luciano Lapenna, in un comunicato delle 18,25 di oggi.

“I risultati analitici sono stati favorevoli. E, di conseguenza, il tratto di mare  antistante la foce di Fosso Marino torna balneabile.
Il primo cittadino – si legge nella nota del municipio – dopo aver visto le analisi effettuate dall’Agenzia Regionale per la Tutela dell’Ambiente, ha immediatamente firmato la revoca del divieto di balneazione”.

Il divieto è rimasto in vigore una settimana: lo stop era stato imposto l’8 luglio da un’ordinanza emanata dal primo cittadino dopo che i primi rilievi eseguiti dall’Arta avevano evidenziato la presenza di liquami fognanti nel canale di scolo delle acque bianche che attraversa l’arenile.

Lo sversamento era stato causato dalla rottura di una condotta fognante nella zona di via Martiri Istriani. Per tamponare l’emergenza, un by-pass provvisorio è stato realizzato dall’impresa Asfalti Trigno di Vasto per conto della Sasi, la società che gestisce le reti idriche e fognarie in 92 comuni su 104 complessivi della provincia di Chieti.

Se è vero che è stata l’ondata di maltempo degli inizi di luglio a provocare la rottura della tubazione, la questione è anche un’altra: capire chi e perché abbia provocato un restringimento della galleria sotterranea di via Martiri Istriani, lunga 150 metri e contenente i 12 metri di condotta lesionata. L’avvocatura municipale ha presentato un’istanza alla magistratura per ottenere un accertamento tecnico preventivo che chiarisca cause ed eventuali responsabilità.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su