vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Orari musica, cambiare l'ordinanza"

Più informazioni su

VASTO – Un incontro in Comune per “apportare modifiche all’ordinanza” con cui il sindaco di Vasto, Luciano Lapenna, ha fissato a mezzanotte e mezza lo stop alla musica dal vivo fuori dai locali.

Lo chiede la Confcommercio locale: “In sede di trattativa con l’amministrazione comunale alla presenza del sindaco Lapenna e dell’assessore Olivieri – afferma il presidente, Bruno Baccalà – abbiamo espresso tutte le  nostre considerazioni circa la bozza presentataci
chiedendo lo stop  delle performance musicali alle ore 2, rendendoci disponibili anche ad una diversificazione dell’orario nell’ arco della settimana. Abbiamo ribadito la  vocazione  turistica della nostra cittadina e richiesto una maggiore tolleranza al fine di dare un sostegno a tutti quegli esercizi che rappresentano un richiamo per tutti coloro che vogliono trascorrere una serata piacevole nel centro di Vasto o della Marina  specie in questo momento di forte flessione del commercio e di un turismo che stenta a decollare”.

Motivi per i quali “ci permettiamo di contestare con durezza la recente ordinanza relativa alla chiusura della musica alle 00,30”, “pur condividendo con l’amministrazione comunale di Vasto il  rispetto  delle  regole e il rifiuto di una diffusa  anarchia, pur  considerando che un maggior controllo degli orari, siano essi di chiusura della attivita’ che di cessazione degli intrattenimenti musicali, sia necessario al fine di tutelare la maggior parte degli esercizi che  sono rispettosi delle regole medesime, nel rispetto dei cittadini residenti nel centro storico e nelle aree dedicate alle attività ricreative e del loro sacrosanto diritto a riposare in orari accettabili”.

Confcommercio si dice consapevole di “tutti gli aspetti legati alla sicurezza e al controllo del territorio”, ma contesta la decisione dell’amministrazione comunale, che “ci lascia amareggiati e scontenti. Ne siamo ancor  più  convinti  anche dopo l’ottima riuscita della Notte Bianca di sabato 16 luglio.                         L’orario e la limitazione del numero degli eventi possibili  proposti dall’ ordinanza – sostiene Baccalà – danneggerà fortemente la categoria, che già in questi mesi registra percentuali negative” riguardo agli introiti delle attività commerciali e turistiche.

“Chiediamo all’amministrazione un nuovo incontro al fine di apportare modifiche all’ordinanza”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su