vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Ripetute infrazioni da parte di conducenti indisciplinati

Più informazioni su

VASTO – Storia di un sabato sera alla marina. La parte nord della zona pedonale ieri sera è stata teatro di numerose violazioni. Già ad inizio serata gli agenti avevano elevato contravvenzioni alle auto ancora parcheggiate lungo viale Dalmazia, nerl tratto finale dell’isola pedonale. Diverse sono le segnalazioni che ci sono giunte durante la serata.

“Intorno alle 22.30, due moto di grossa cilindrata sono entrate contromano, evitando le transenne e hanno comodamente parcheggiato. Solo dopo qualche minuto, un passante ha fatto notare ai due che si trovavano in isola pedonale. Dopo averci meditato su hanno riacceso i motori, hanno ripercorso il tratto interdetto al traffico e sono andati via”.

Sempre nella zona, c’erano auto sosta selvaggia prima della discesa che porta al lungomare Ernesto Cordella. Auto in doppia file in mezzo alla strada, tant’è che le auto provenienti da piazza Fiume sono state costrette allo slalom per poter proseguire la marcia.”

Altre transenne spostate sono quelle che bloccano corso Zara, con deviazione verso il parcheggio dell’ex stazione. Come si vede nella foto scattata da un cellulare, in cui la freccia rossa indica l’auto che ha superato lo stop e la freccia blu la transenna spostata, più di un’auto ha ignorato le transenne tentando il parcheggio prima di arrivare su viale Dalmazia, dove poi c’era la pattuglia della Polizia Municipale.

Le questioni sono due. Un po’ di senso civico e di rispetto delle regole sarebbe buona norma. Se è stata istituita un’isola pedonale, va rispettata. Poi, le normali regole della circolazione, su divieti d’accesso e parcheggi vanno rispettati anche in queste circostanze.

Probabilmente, poi, servirebbe un maggiore controllo in tutti i varchi cruciali, per evitare situazioni come quelle accadute nella serata di sabato. Oggi, domenica, speriamo che le cose vadano meglio.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su