vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Attività estive per vincere la diversità

Più informazioni su

VASTO – Un mese con le volontarie della Cooperativa Sociale Liberamente, per trascorre i pomeriggi estivi all’insegna del divertimento e dello stare insieme. L’iniziativa di chiama Inventiamoci l’estate ed è un progetto progetto ludico integrativo rivolto ai ragazzi con difficoltà.

“La caratteristica principale – spiega Enrica Russi, di Liberamente- è far sì che i ragazzi con difficoltà stiano insieme a quelli che non ne hanno. Per questo, la partecipazione alle attività avviene insieme ad un fratello o un amico. In questo modo si percorre la strada dell’integrazione e dell’inclusione nel gruppo”.

Nel mese di luglio, che ormai volge a conclusione, sono stati 40 i ragazzi, dai 6 ai 14 anni che hanno partecipato alle attività, svolte nei locali della scuola elementare Ritucci Chinni.

Le volontarie della cooperativa che hanno portato avanti le attività sono Enrica Russi, Alessandra Marchese, Angela Del Vecchio, Annalisa Pompili, Silvana Graziano e Floriana Ruscitto. Con loro hanno collaborato le giovani Leila Spadaccini, Anastasia Di Pietro, Giada Di Pietro e Federica Di Zillo. Oltre a giocare e stare insieme, i bambini ed i ragazzi sono stati impegnati in tre corsi: ceramica con Miriam Melle, musicoterapia con Ersilia Di Fonzo e basket con Andrea Ialacci. Tante quindi le persone che gratuitamente hanno messo a disposizione il loro tempo a favore di questi ragazzi.

Durante l’anno le iniziative di Liberamente sono rivolte all’accompagnamento scolastico pomeridiano, sempre con un’attenzione particolare allo sviluppo dei rapporti d’amicizia e di scambio di esperienze, tra bambini che all’apparenza possono mostrare una diversità, ma che in realtà sono tutti uguali.
La gioia e la vitalità di tutti questi ragazzi è ben visibile sui loro volti.

Per un mese sono stati insieme, si sono divertiti e hanno giocato, superando ogni ostacolo, ogni distanza e ogni differenza.  Alle pareti sono stati appesi i bei lavori realizzati dai partecipanti durante queste settimane. Alla fine di luglio sarà una grande festa con i genitori e gli amici a chiudere questa significativa esperienza.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su