vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Santulli (ApI): "Chiusura del Coasiv, Vasto dimenticata"

Più informazioni su

VASTO – “La verità è che Vasto è stata dimenticata da Chiodi, dalla Provincia e, in particolare, dal sindaco Lapenna”. Lo afferma Maurizio Santulli, coordinatore cittadino di Alleanza per l’Italia.

L’oggetto del contendere è la chiusura dei consorzi industriali, tra cui quello del Vastese, per dar vita a un unico ente di sviluppo regionale, l’Arap. La legge è stata approvata dal Consiglio regionale per tagliare le spese.

Secondo Santulli, si tratta di “una scelta poco oculata da parte della Regione in un momento come questo, che imporrebbe invece un rafforzamento dei consorzi locali, quelli virtuosi, naturalmente. Non a caso, il Coasiv si è dimostrato un ente capace di chiudere i propri bilanci in attivo, a differenza di altri, in particolare quello di Chieti-Pescara che invece è in deficit. La domanda è: perché sacrificare
anche un ente efficiente, come quello di Vasto, per spiegare il fallimento di altri
consorzi?”, chiede il coordinatore di ApI. “Dov’e’ il grande risparmio? A parte gli odiosi consigli d’amministrazione, come dice il consigliere regionale Nicola Argirò , i dipendenti rimarrebbero comunque e giustamente in carico al consorzio unico. E che dire, invece, dei commissari scelti dalla
Regione che sono stati prorogati di 18 mesi con un subemendamento posto al voto dal contestato presidente del Consiglio regionale, Nazario Pagano, solo all’ultimo momento? Non ci
convince Argirò, quando dice che Vasto potrebbe essere addirittura la
sede dell’Arap. La verità – attacca Santulli – è che Vasto è stata dimenticata”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su