vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Strade pericolose, arriva il telelaser della polizia municipale

Più informazioni su

VASTO – Si comincia dalla Statale 16, non lontano da quel pericoloso tratto rettilineo dove il 7 luglio un turista è morto, investito da un’auto in transito.

La polizia municipale rispolvera il telelaser a Vasto “al fine di garantire sicurezza ad automobilisti e pedoni”, annuncia l’assessore Mario Olivieri.

La prima postazione di controllo elettronico della velocità “è stata attivata in mattinata. Una postazione di controllo elettronico della velocità è stata attivata in mattinata lungo la Statale 16, in contrada San Tommaso. Analoghe verifiche verranno eseguite in corrispondenza di artrerie e incroci più trafficati della città alta e del litorale. Ringrazio la polizia municipale per il lavoro che sta svolgendo”, dichiara Olivieri.

Del problema sicurezza sulle strade si era discusso nell’ultimo Consiglio comunale, in cui Luigi Marcello, capogruppo di Giustizia sociale, aveva presentato un apposito ordine del giorno.

Tutor – Ieri Vincenzo Sputore, assessore alla Viabilità, ha annunciato l’installazione dei tutor lungo la Statale 16. Tabelloni luminosi informeranno in tempo reale l’automobilista sulla velocità di marcia.

In caso di superamento del limite , l’apparecchiatura, simile ai grandi tabelloni che sovrastano le carreggiate autostradali, rileverà l’infrazione: è dotata, infatti, di autovelox e macchina fotografica incorporata, in grado di immortalare la targa delle auto che sfrecciano ad andature troppo elevate.

Il 7 e il 21 luglio scorsi hanno perso la vita mentre attraversavano la strada due turisti: Romano Losi, 78 anni, di Roma, sulla Statale 16, e Nicola Vincenzo Lomma, 88, di Palata, in viale Dalmazia.

Subito dopo la prima tragedia residenti e vacanzieri sono tornati a chiedere la messa in sicurezza delle principali arterie della riviera, avviando una raccolta di firme per rivendicare semafori a chiamata e sovrappassi.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su