vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Corto" tutto vastese, oggi il primo ciak

Più informazioni su

VASTO – Al via le riprese del nuovo cortometraggio vastese. Il titolo di questo nuovo lavoro è Dietro la (qual) facciata. Dopo gli ottimi riscontri ottenuti dal lavoro del 2010, Solo, di fronte a un bivio, che il 5 agosto sarà in gara a Molise Cinema, la squadra di lavoro messa in azione da Simone La Rana si appresta a vivere tre giorni intensi di riprese. “In questi giorni gireremo nei luoghi più suggestivi di Vasto, domani sera saremo al Baja, domenica sul Ponte del Mare di Pescara. Oltre ad Andrea De Rosa, che ringrazio per aver accettato di partecipare al nostro lavoro, ci saranno ragazzi e ragazze di Vasto e dintorni, che reciteranno nel corto”.

Oltre a La Rana, la regia sarà curata da Marco Miscione, giovane regista di Torino, con l’ausilio di Matteo Bixio. Ideatore e direttore di produzione di questo nuovo lavoro è Giuseppe Lafratta.  La sceneggiatura è stata scritta da Vincenzo Catinari e la coproduzione è della Dgt Vision di Giorgio Nanì La Terra.

Andrea De Rosa. già noto al grande pubblico per la sua partecipazione ai film Notte prima degli esami, Notte prima degli esami-oggi” e Ultimi della classe è il protagonista di Dietro la (qual) facciata.“Sono molto contento di prendere parte a questo lavoro –ha detto De Rosa –perché sono rimasto molto colpito dalla voglia che ha questo gruppo di ragazzi di fare cinema. Hanno un approccio al lavoro molto entusiasta e contagioso. Dopo aver conosciuto Simone, aver visto il precedente lavoro e letto la sceneggiatura, ho dato la mia disponibilità al progetto. Mi piace molto cimentarmi nei cortometraggi, ne ho appena terminato uno. Inoltre, in questo periodo, ho fatto un piccolo cameo nell’ultimo film di Fausto Brizzi e ho finito di scrivere la sceneggiatura di un lungometraggio”.

Molto entusiasta Giuseppe Lafratta, che sarà anche coprotagonista insieme a De Rosa. “Stiamo girando un cortometraggio, ma l’organizzazione è come se stessimo realizzando un film”.

Il coproduttore La Terra ci tiene a dire che “questi ragazzi hanno effettuato una vera e propria operazione di marketing. Hanno contattato tanti imprenditori vastesi per cercare finanziamenti al progetto, loro hanno risposto bene, credendo in questo lavoro. Oggi nel cinema italiano oggi non ci sono soldi, ma qui per fortuna si è riusciti a fare una sorta di mega-colletta per coprire i costi di realizzazione. 

In Italia c’è una produzione molto buona  e proficua di cortometraggi, che accende anche la competizione. Presenteremo questo nuovo lavoro in tanti concorsi e sicuramente c’è l’ambizione di arrivare ad una distribuzione o a passaggi televisivi”. 

Non resta che dare il via alle riprese con il primo ciak e poi aspettare la prima proiezione, per vedere cosa questo gruppo di giovani appassionati per il cinema sarà riuscito a realizzare e trasmettere agli spettatori.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su