vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il Gip dispone la prova testimoniale

Più informazioni su

SAN SALVO – Sarà la prova testimoniale per decidere sull’istanza di concessione dei domiciliari a Piero Chinni, l’operaio di 31 anni arrestato a San Salvo con le accuse di tentato omicidio, stalking e lesione volontaria per aver provato a investire e poi minacciato col coltello la sua ex convivente.

La donna, G.I., 29 anni, per sfuggire all’auto lanciata in velocità, si era rifugiata all’interno di un esercizio commerciale. Ora il Gip del Tribunale di Vasto, Anna Rosa Capuozzo, ha disposto l’audizione del testimone. La prossima settimana il negoziante racconterà in aula quello che ha visto. Poi il magistrato deciderà se concedere o no gli arresti domicliari richiesti dai legali del trentunenne, Carmine Petrucci e Giovanni Cerella.

“Abbiamo chiesto – dichiara Cerella – gli arresti domiciliari per il nostro cliente. E’ operaio in Val di Sangro e ha bisogno di un provvedimento meno restrittivo per avere la possibilità di andare a lavorare.

A nostro avviso, l’ipotesi di reato andrebbe classificata come minacce, in quanto Chinni aveva intenzione di spaventare la sua ex, non di farle del male”.

Più informazioni su