vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

A cena dal Cavaliere: pollo, triglie e champagne

Più informazioni su

VASTO – “Mi avevano detto di non credere che facessi la cena del primo agosto con triglie e pollo arrosto. Gli altri anni eravamo in tanti, quest’anno non me la sono sentita e sono qui con la mia famiglia”.

Entrati a casa del Cavaliere, Enzo Ronzitti, si respira subito un’allegria contagiosa. La tavola è imbandita, protagonisti della serata sono i piatti della tradizione che si ripete ogni anno, pollo e triglie arrosto.

Neanche il tempo di entrare che il Cavaliere imbraccia la chitarra, “ora facciamo una carrellata di canti vastesi” e subito attorno a lui si radunano i nipotini, già muniti di tamburello divertiti dalle canzoni del nonno.Una bella foto di famiglia e poi il Cavaliere ci mostra tutte le pietanze preparate per questa serata in allegria. “Ha cucinato tutto lui”, dice uno dei figli.

La serata di lavoro è ancora lunga, così siamo costretti a rifiutare l’invito di restare a cena. “Aspetta, aspetta. Ve lo devo incartare un pollo così ve lo portate?” Il Cavalier Enzo è così, genuino, sincero e ospitale. Rifiutiamo, a malincuore, anche il pollo. Ma non possiamo tirarci indietro a un brindisi di buon augurio con tutta la famiglia Ronzitti. “Questa sera lo champagne è a getto continuo!”

Prima di andare via è d’obbligo la foto davanti all’onorificenza del cavalierato. La data è quella del 2 luglio 1970. “Il presidente della Repubblica era Saragat – dice orgoglioso -. Sono stato nominato cavaliere a 35 anni, il più giovane d’Italia”.

Andiamo via, ma la cena continua, in famiglia e in allegria. “Mi dispiace che non vi fermate a cena, la prossima volta però non scappate via! Organizziamo una grande serata con tanti amici, anche col Capitano, per stare insieme e divertirci!” Invito accettato, se ne vedranno delle belle.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su