vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Festa di Liberazione con i Linea 77

Più informazioni su

VASTO – Anche quest’anno il circolo Prc – FdS di Vasto organizza la festa di Liberazione, dal 5 al 7 agosto alla villa comunale. Ogni serata si aprirà, alle 18.30 con un dibattito aperto agli interventi dal pubblico.

“Nella prima serata – si legge in una nota del circolo Sante Petrocelli di Rifondazione comunista-Federazione della sinistra – discuteremo dei 10 anni dal G8 di Genova e di come partiti, movimenti e associazioni possono rapportarsi per determinare un cambiamento possibile anche a livello locale. Tra gli ospiti Checchino Antonini, autore del libro Scuola Diaz: vergogna di Stato. A seguire lo spettacolo teatrale Sangue dal Naso (Scuola Diaz – Genova 2001) con Andrea Maurizi.

Sabato 6 agosto, con Fabio Sebastiani, autore del libro Officina Italia. La Fiat secondo Sergio Marchionne, parleremo di come il lavoro si sta organizzando sulle ceneri dei lavoratori anche nel nostro territorio, come i recenti accordi Honda e Sevel sembrano dimostrare.

L’ultima serata vedrà la partecipazione del sindaco di Cupello, Angelo Pollutri. Con lui e con altri ospiti discuteremo di Beni comuni: ambiente, energia, democrazia. Un tema fondamentale anche alla luce della candidatura del comune di Cupello ad ospitare un inceneritore.

Per ogni serata eventi musicali diversi. Il concerto gratuito dei Linea77, tra i gruppi più in vista della scena rock italiana, rappresenterà uno degli eventi musicali più importanti della stagione estiva vastese e non solo.

Nell’area della festa sarà presente tutti i giorni la mostra fotografica Mostra qualcosa di sinistra: esposizione fotografica di artisti intransigenti. Inoltre saranno allestiti banchetti tra i quali quello per firmare l’appello per il riconoscimento della Stato palestinese. Sarà inoltre attiva una cassa di resistenza in aiuto ai braccianti di Nardò in sciopero contro lo sfruttamento ed il lavoro nero, attraverso la quale saranno raccolti fondi e generi alimentari a sostegno della vertenza”.

Più informazioni su