vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Tribunale, nuovo rischio chiusura. Psi: "Uniamoci per dire no"

Più informazioni su

VASTO – Con i tagli pesantissimi programmati dal Governo nazionale, torna a rischio il Tribunale di Vasto.

A lanciare l’allarme è il segretario regionale del Psi, Massimo Carugno: “Ieri il vice presidente del Consiglio superiore della magistratura Michele Vietti, parlando delle misure anticrisi ha, per la prima volta, chiaramente affermato che bisognerà introdurre un riordino delle circoscrizioni dei Tribunali ed ha apertamente citato l’Abruzzo e la presunta irrazionalità dei  4 Tribunali non capoluogo di Provincia: Avezzano, Lanciano, Sulmona e Vasto”.

I socialisti invitano tutta la politica regionale e i parlamentari abruzzesi a unire le forze e a condurre una battaglia per scongiurare insieme il nuovo rischio soppressione. L’ennesimo, a partire dagli anni Novanta in poi: “I risparmi – fa notare Carugno – non si realizzano con i tagli ma con la razionalizzazione delle risorse e delle spese.
In Abruzzo Tribunali nei soli capoluoghi di provincia, tutti decentrati rispetto ai loro territori, comporteranno un evidente aumento dei costi e delle spese dovuti anche alle trasferte per le lunghe distanze che si riverbereranno inevitabilmente sugli utenti”.

Nel solo palazzo di giustizia di Vasto i processi civili e penali pendenti sono circa 4mila, in base ai dati forniti nel 2010 dal presidente, Antonio Sabusco.

“Quanto dichiarato da Vietti, dopo anni di smentite ufficiali sui possibili tagli dei Tribunali abruzzesi, dimostra che invece un progetto era nel cassetto anche se tutti lo negavano.
L’allarme quindi è da codice rosso ed è necessario che le associazioni di categoria ma soprattutto i parlamentari abruzzesi e gli organi regionali, specie quelli dello stesso colore politico del Governo, dimostrino di esserci  con una vigilanza elevata ed attenta a partire dal prossimo dibattito al Senato del prossimo 22 agosto affinchè ognuno faccia la sua parte fino in fondo”.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su