vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Fogne, scatta la raccolta di firme da parte dei turisti

Più informazioni su

VASTO – Scatta la raccolta di firme a Vasto Marina per chiedere il risanamento di Fosso Marino e delle condotte fognarie che hanno sversato liquami in mare. Un danno d’immagine che la città rischia di scontare nella prossima stagione balneare, ma anche un rischio per la salute dei bagnanti.

E’ G.F., 36 anni, un turista molisano, a guidare la protesta. “Abbiamo già iniziato a raccogliere le sottoscrizioni. Saremo in tanti a mettere nero su bianco le nostre richieste. A noi Vasto piace, ma in queste condizioni, se non verranno presi provvedimenti, saremo costretti a scegliere altre località per le nostre vacanze. La petizione verrà consegnata nei prossimi giorni in municipio. Poi, saranno gli amministratori comunali a decidere se intervenire direttamente o attraverso enti e società preposte al servizio idrico”, cioè Ato e Sasi. “Diamo per scontato che si faccia qualcosa. Non vogliamo nemmeno pensare che una città così bella possa continuare a subire un’emergenza del genere senza intervenire”.

Bandiera blu a rischio – A questo punto, Vasto rischia di perdere la Bandiera blu. La Fee Abruzzo, tramite il presidente, Paolo Leonzio, ha segnalato la situazione di Fosso Marino alla Fee nazionale. Lo ha fatto attraverso una lettera inviata da Virginia Amalia Memoli, l’avvocato dell’organizzazione ambientalista che ogni anno assegna gli ambiti vessilli alle spiagge che si sono contraddistinte per pulizia delle acque e servizi ai turisti.

Sul primo elemento, che è fondamentale, peseranno gli sversamenti di liquami in mare. E sulla questione servizi pesanti critiche vengono mosse anche riguardo alla riserva naturale di Punta Aderci.

In dubbio l’assegnazione per l’anno 2012 della Bandiera blu non solo a Vasto, ma anche a San Salvo, la cui riviera si affaccia per due chilometri (su 7 complessivi) sul Golfo di Vasto.

Più informazioni su