vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Piscina, vertice su tariffe e lavoratori"

Più informazioni su

VASTO – “Ho inviato sabato scorso una lettera alla Sport Management di Verona per convocare una riunione con i rappresentanti della società che gestisce la piscina comunale”. Lo annuncia Vincenzo Sputore, assessore allo Sport del Comune di Vasto.

Il problemi sono due: futuro dei lavoratori e tariffe per gli utenti.

Lavoratori – Sul futuro dei 30 dipendenti dello stadio del nuoto di via dei Conti Ricci interviene Andrea Bischia, consigliere comunale di Progetto per Vasto: “In merito alla prossima apertura della piscina comunale, che ha riaperto la reception, così come era stato annunciato dai responsabili della società Sport Management, affidataria della gestione dell’impianto, mi preme intervenire sulla questione del reperimento del personale. Mi auguro che possa riprendere il suo posto il personale che in questi anni si è impegnato a dare un contributo fattivo nella gestione della piscina, ma in particolar modo spero che i disabili che frequentano da anni la struttura di via dei Conti Ricci per stimolare lo sviluppo motorio ritrovino gli stessi insegnanti a cui hanno riposto fiducia e tempo in questi anni. E’ un aspetto da non sottovalutare in quanto le prestazioni dei ragazzi diversamente abili coincidono proporzionalmente con la massima fiducia e disponibilità che ripongono nei confronti dei rispettivi insegnanti. E’ a mio avviso un aspetto molto delicato da non sottovalutare perché potrebbe comportare delle ricadute o blocchi psicologici a totale svantaggio degli utenti. Sarebbe stato opportuno che nel bando di gara per l’affidamento della gestione della piscina comunale il Comune avesse inserito una clausola per imporre al vincitore della gara di riassorbire tutto il personale”.

Il Comune – “Ho convocato tramite telegramma – dice Sputore – un incontro con la Sport Management. E’ previsto per domani al fine di chiarire sia la questione lavoratori che quella relativa alle tariffe. Pare che la società sia intenzionata ad aumentarle. Ma nel contratto d’appalto con cui abbiamo affidato la gestione dell’impianto c’è scritto chiaramente che le tariffe dovranno essere determinate dal Comune. Sul futuro dei lavoratori – afferma l’assessore – la questione ruota attorno al contratto. La società vorrebbe stipularne uno diverso da quello fino ad ora vigente. La cosa non soddisfa i dipendenti. Anche su questo vogliamo vederci chiaro e trovare una soluzione condivisa”.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

 

Più informazioni su