vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Asili nido comunali godono di ottima salute

Più informazioni su

VASTO – Gli asili nidi comunali godono di ottima salute. Sono stati presentati i dati del questionario sulla customer satisfaction, compilato dal 56% delle famiglie i cui figli, da 0 a 3 anni, frequentano gli asili di Stella Maris, San Paolo e Incoronata.

Luciano Lapenna. “Emerge un buon livello di soddisfazione, ma è chiaro che ci impegnamo per avere un livello di soddisfazione massima. Per il Comune è uno sforzo enorme mantenere aperto un asilo pubblico, ogni bambino costa circa 7500 euro all’anno. Ma è un servizio che vogliamo mantenere con forza. Per il 2012 ci saranno degli inevitabili ritocchi alle tariffe, però continuiamo a mantenere la retta al 50% per il secondo figlio e gratuita per il terzo. Continueremo poi a tutelare le fasce deboli”.

“Fare questa indagine tra i genitori risponde a un preciso impegno preso – afferma il dirigente Enzo Marcello -. L’evidente soddisfazione per gli aspetti positivi emersi, ci spinge a lavorare per migliorare gli aspetti critici evidenziati”.

Era presente anche Maria Rita D’Amico, presidente della cooperativa Il mio pulcino, che gestisce la nuova struttura dell’Incoronata. “Siamo soddisfatti degli ottimi risultati raggiunti nel primo anno di attività. Per quest’anno abbiamo in progetto corsi di aggiornamento comuni tra i tre asilli e unirci alle altre realtà, magari realizzando delle feste insieme per favorire la socializzazione”.

“In questo settore abbiamo la massima attenzione -dice l’assessore Lina Marchesani – visto che abbiamo a che fare con i bambini più piccoli. E’ stato importante creare la Carta dei servizi, che purtroppo prima non esisteva, mentre in tutte le altre le città è presente. Sono indicati gli standard qualitativi, ma non vogliamo fermarci al minimo. In questi giorni abbiamo incontrato i genitori e consegnato loro la Carta, in modo da lavorare con trasparenza e far stare tranquilli loro.

Dallo scorso anno, abbiamo elaborato il tariffario secondo il metodo ISEE, che garantisce parità di trattamento, perchè oltre al reddito tiene conto di patrimonio mobile e immobile”.

“Per tutelare le fasce di lavoratori più deboli -aggiunge Marcello- adottiamo l’attualizzazione del reddito. Se in una famiglia, durante l’anno, un componenente subisce cassa integrazione o licenziamento, viene adeguata la fascia di contribuzione”.

I posti attualmente disponibili sono 130, 40 a Stella Maris e San Paolo e 50 all’Incoronata. Per l’anno 2011-2012 sono pervenute 93 richieste (23 per San Paolo, 18 per Stella Maris e 52 per l’Incoronata”.

L’indagine.
Punti di forza: tra gli aspetti del servizio che vengono percepiti molto positivamente dagli utenti ci sono il servizio mensa, l’accoglienza da parte del personale e la cura da parte del personale docente verso il bambino.
Punti critici: dalle risposte fornite dagli utenti non sono emerse forti criticità. La valutazione media è sempre superiore alla sufficienza, anche se le domande che hanno avuto le votazioni più basse sono quelle relative alla organizzazione degli spazi interni ed estrerni dell’asilo.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su