vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Festa Sel, Landini: 2 ore di ritardo, poi infiamma la platea

Più informazioni su

VASTO – Arriva alle 22,24. Il programma della festa provinciale di Sinistra ecologia e libertà prevedeva che Maurizio Landini salisse sul palco del parco Aqualand di Vasto alle 20,30.

“Scusate per il ritardo”, dice durante l’introduzione Alessandro Cianci, membro vastese della segreteria federale di Chieti.

A intervistare il segretario generale della Fiom-Cgil è un abruzzese: Giulio Borrelli, ex direttore del Tg1.

Si inizia con domanda e risposta di politica ed economia internazionale. Obama e Crhysler, legata a Fiat. Quindi all’Italia in crisi profonda. E a Marchionne, bersaglio annunciato degli strali lanciati dal leader delle tute blu.

“Marchionne, ad oggi, che investimenti ha fatto?”, chiede Landini. Negli stabilimenti italiani della Fiat c’è solo “cassa integrazione e riduzione delle quote di mercato”.

La platea comincia a infiammarsi. E tornerà ad applaudire più volte il segretario del sindacato dei metalmeccanici.

La festa – La prima serata di Sinistra in festa, organizzata dalla Federazione provinciale e dalla sezione locale, era iniziata con tavole imbandite, musica e filmati. Cavatelli, ventricina, capocollo gli ingredienti del menu preparato dall’Accademia della ventricina, presieduta da Luigi Di Lello.

Tra gli stand, ce n’è anche uno della Cgil, che si prepara a scendere in piazza: il 6 settembre è il giorno dello sciopero generale. Sotto il gazebo si raccolgono le firme per sostenere il referendum contro il porcellum: con questo nome, inventato dal politologo Giovanni Sartori, viene ormai identificata (anche in ampi settori del centrodestra) la legge elettorale in vigore per Camera e Senato. Lo stesso ideatore, Roberto Calderoli (Lega), la definì nel 2006 “una porcata”.

Presenti dirigenti regionali e locali di Sel. Si notano Franco Caramanico, consigliere regionale, Antonio Di Stefano, segretario provinciale, Anna Suriani, assessore comunale, Sante Cianci, segretario cittadino, Mauro Del Piano, consigliere comunale. E poi i leader provinciali della Fiom-Cgil, Marco Di Rocco e Mario Codagnone. Seduti ai tavolini si vedono anche esponenti locali di Pd e Rifondazione comunista.

Il programma – Ieri serata dedicata al lavoro, oggi si chiude con l’ambiente e la legalità.

Ore 19:30 Incontro dibattito sulla costituzione del Parco nazionale della Costa Teatina alla presenza di Enrico Di Giuseppantonio, presidente della Provincia di Chieti, Gianfranco Giuliante, assessore ai Parchi della Regione Abruzzo, Franco Caramanico, consigliere regionale Sel, Luciano Lapenna, sindaco di Vasto e Anna Suriani, assessore all’Ambiente Vasto con il contributo dei rappresentanti delle associazioni ambientaliste del territorio
ore 21.00 Presentazione del libro Comizi d’amore, a cura di Luca Telese, giornalista de La7
ore 22.00 Breve introduzione al film I cento passi con Arianna Tascone, giovane studentessa vincitrice del primo premio nell’ambito del concorso nazionale dedicato a Libero Grassi.
ore 22:30 proiezione del film I cento passi di Marco Tullio Giordana, 2000
ore 22:30 Concerto dei Microchip Emozionale (cover band dei Subsonica).

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su