vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Gemellaggio col Belgio, i promotori scrivono al sindaco

Più informazioni su

VASTO – Nei giorni scorsi Sante Cianci, Nicola D’Adamo, Basso Ritucci hanno inviato al sindaco di Vasto, Luciano Lapenna, una formale richiesta per ”valutare la possibilità di un nuovo gemellaggio con una cittadina europea facilmente raggiungibile”.

I tre ex amministratori suggeriscono anche “di inserire tra le ipotesi più percorribili quella con Chatelet (35.000 abitanti) in Belgio dove abitano molti abruzzesi e vastesi” e di “considerare i vantaggi di questa ipotesi, in quanto la città belga è collegata con Pescara – con voli low cost della Ryanair – e ciò potrebbe dare opportunità di frequenti scambi culturali, turistici ed economici tra le due città”.

I proponenti fanno rilevare che “l’Unione Europea da decenni promuove gemellaggi per la costruzione della cittadinanza europea”  e che “per tali iniziative mette anche a disposizione fondi ed assistenza e tutte le necessarie informazioni sulle procedure da seguire (sito  http://www.aiccre.it/?sez=10&id=10)”

“Se di interesse per codesta amministrazione – concludono Cianci, D’Adamo e Ritucci – i sottoscritti si riservano di fornire i necessari contatti con i nostri concittadini in Belgio”.

La lettera a Lapenna “I sottoscritti Sante Cianci, Nicola D’Adamo, Basso Ritucci,

 Premesso

Che l’Unione Europea da decenni promuove gemellaggi per la costruzione della cittadinanza europea.
Che l’Unione intende il gemellaggio come  un’azione complessa, ricca di prospettive; uno strumento straordinario di azione interculturale fra Regioni diverse dell’Europa che vince pregiudizi, procura un incontro umano fra Nord e Sud; che cuce in una prospettiva unitaria le “diversità” europee e che crea autentici legami di amicizia fra giovani di lingue e costumi diversi”. 

Considerato

che per tali iniziative l’Unione mette anche a disposizione fondi ed assistenza e tutte le necessarie informazioni sulle procedure da seguire (sito  http://www.aiccre.it/?sez=10&id=10)

Tenuto conto

Che sono passati oltre 20 anni dall’unico gemellaggio realizzato dalla nostra città;
che il gemellaggio con Perth ha subito molte limitazioni nelle sue attività per via della notevole distanza;

chiedono alla S.V.Ill.ma

di valutare la possibilità di un nuovo gemellaggio con una cittadina europea facilmente raggiungibile;
di inserire tra le ipotesi più percorribili quella con Chatelet (35.000 abitanti) in Belgio dove abitano molti abruzzesi e vastesi.
Di considerare i vantaggi di questa ipotesi, in quanto la città belga è collegata con Pescara – con voli low cost della Ryanair – e si potrebbero avere opportunità di frequenti scambi culturali, turistici ed economici.

Se di interesse per codesta amministrazione, i sottoscritti si riservano di fornire i necessari contatti con i nostri concittadini in Belgio”.

Più informazioni su