vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Fernando Desiati: "Strade insicure, facciamo come Perth"

Più informazioni su

VASTO – Da Fernando Desiati riceviamo questa lettera, corredata da alcune foto, con alcune proposte per risolvere il problema degli attraversamenti pedonali, sul modello di quanto accade nei paesi anglosassoni.

Con questa mia lettera mi permetto un suggerimento, accompagnato da alcune fotografie, su come facilitare l’attraversamento della Strada Statale 16 Sud in alternativa ai sovrappassi di cui ieri si è scritto e letto (estremamente più costosi e di difficile realizzazione per tempi e progetti).

Premesso l’assenza di adeguato senso civico a Vasto nella manovra di stop dell’automobilista in presenza di pedone in prossimità di strisce pedonali, al momento, la più grande difficoltà nell’attraversare dall’Autostello a Buonanotte è data dalla difficile coincidenza del non passaggio contemporaneo di autovetture in entrambe le direzioni essendo la carreggiata larga.

Proprio per questa larghezza, l’idea sarebbe di realizzare più isole spartitraffico (il cui costo è facilmente accessibile se suddiviso tra Provincia e Comune) che possano permettere l’attraversamento guardando solo un senso di marcia per volta (vedi foto).

Naturalmente, il posizionamento di ulteriori paline a maggiore visibilità, l’innalzamento delle strisce ed un ampliamento delle loro dimensioni in rapporto alla strada aiuterebbero decisamente nell’opera di prevenzione e facilitazione nei confronti del pedone.

Volendo, ultimamente in altri paesi si costringono le auto a percorsi obbligati in leggera curvatura, anche in prossimità di rotatorie e/o attraversamenti, che interrompono il percorso rettilineo abbassando la velocità delle autovetture.

Le foto sono state realizzate a Cottosloe Beach in Perth (nel 2007) e a Londra (nel 2009).
Nella speranza di aver dato un piccolo contributo per la crescita della città, La ringrazio e Le auguro buon lavoro.

Fernando Desiati

Più informazioni su