vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Per salvare i Tribunali unire Vasto e Lanciano"

Più informazioni su

VASTO – Forze politiche tutte unite per salvare il Tribunale di Vasto. Approvato all’unanimità il documento che impegna l’amministrazione comunale a intraprendere qualsiasi azione utile per scongiurare l’accorpamento con Chieti che, di fatto, significherebbe soppressione.

La battaglia – La scucitura c’è. Unire i Tribunali di Vasto e Lanciano mantenendo due sedi, una per ogni città. Sono i parlamentari Giovanni Legnini e Lanfranco Tenaglia (Pd) a indicare al Consiglio comunale di Vasto la strada per evitare la chiusura dei due palazzi di giustizia. In pratica, è la proposta dell’Ordine forense, che nell’aula Vennitti è rappresentato dal presidente, Nicola Artese, e da un gruppetto di legali.

Nella platea di sedie rosso velluto, rispolverate per gli ospiti, siedono tra gli altri il deputato Lanfranco Tenaglia, il presidente del Tribunale di Vasto Antonio Sabusco, il direttore del carcere di Torre Sinello Carlo Brunetti, i consiglieri regionali Antonio Prospero e Antonio Menna, i consiglieri provinciali Tonino Marcello e Antonio D’Ugo.

Approvato all’unanimità il documento con cui il Consiglio impegna l’amministrazione a fare opera di persuasione verso tutti i rappresentanti istituzionali abruzzesi più importanti in modo da scongiurare la soppressione della sede giudiziaria.

“Mi avete chiesto – dice Legnini intervenendo durante la seduta – se c’è lo spazio per condurre una battaglia vincente. La mia opinione è che lo spazio c’è. Tra i criteri inseriti nella legge di delega c’è quello della criminalità organizzata. Noi siamo in una zona ad alti rischio di infiltrazioni criminali”.

Secondo Tenaglia, bisogna “unificare il personale giudiziario e amministrativo per razionalizzarne l’impiego. Tra i 4 Tribunali sub-provinciali – ricorda – Vasto ha un’incidenza significatiza riguardo al numero di processi. I magistrati di Lanciano sono favorevoli all’organico unico. Se questa indicazione venisse anche dai giudici di Vasto” si aprirebbe una strada per evitare la soppressione.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

 

Più informazioni su