vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Vasto Basket ingannata, niente Crescenzi

Più informazioni su

VASTO – Dietrofront. Cristian Crescenzi non indosserà la canotta biancorossa della Vasto Basket. C’era stato l’annuncio dell’acquisto del giocatore, proveniente da Roseto, da parte della società vastese. E invece Crescenzi, ieri, non si è presentato al PalaBcc. Una situazione che aveva destato qualche perplessità tra gli addetti ai lavori. In serata è arrivato un comunicato a firma del presidente Spadaccini, che fa luce sulla vicenda.

Mi permetto di intervenire personalmente sulla vicenda “ingaggio Cristian Crescenzi” perché ho autorizzato, personalmente, l’addetto stampa Tomassoni a comunicare alla città l’accordo con l’atleta. Lo sport fatto di lealtà, onestà, strette di mano e signorilità in questa vicenda, purtroppo, ha segnato il passo. Le persone che gestiscono i rapporti con le società e, di conseguenza, gli atleti che essi rappresentano hanno posto la parola data e l’accordo tra persone per bene nel dimenticatoio.

Ogni atleta, ogni persona e ogni società possono perseguire, sempre e comunque, il fine economico che più gli aggrada, ma in questa vicenda la chiarezza di tale intento non è mai stata dichiarata. Abbiamo dovuto sopportare, invece, le furbizie, i telefoni spenti, le continue chiamate e scuse di tutti i tipi solo per ritardare di 24 ore una firma che era già stata anticipata dagli accordi verbali. Ore necessarie per assicurare agli interessati un accordo economico migliore di quello con la Vasto Basket, utilizzata invece quale ripiego in caso di fallimento dell’altra trattativa.

Non siamo per nulla preoccupati per  tali comportamenti dai quali prenderemo spunto per selezionare sempre meglio le persone con le quali dobbiamo trattare. L’atleta non arriverà a Vasto e non difenderà i colori bianco rossi né oggi né mai, così come le persone che lo assistono sanno che nessuna altra trattativa sarà mai più possibile. L’associazione sportiva che rappresento, in ogni caso, continuerà ad operare per insegnare ai ragazzi che la lealtà è parte integrante e imprescindibile dello sport, come dei rapporti umani.

Il Presidente Vasto Basket
Giancarlo Spadaccini 

Più informazioni su