vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La Destra, il vastese Guido Santulli segretario giovanile

Più informazioni su

VASTO – E’ il vastese Guido Santulli il nuovo coordinatore di Gioventù italiana, il movimento giovanile de La Destra. Stamani la presentazione ufficiale in una conferenza stampa tenuta da Luigi D’Eramo, coordinatore provinciale de La Destra, Stefano Savoca, segretario regionale di Gioventù italiana, e Sabrina Bocchino, coordinatrice vastese del partito di Francesco Storace.

“Abbiamo compiuto una riflessione – dice Santulli – sul rapporto tra giovani e politica e giovani e territorio. Il distacco tra il mondo giovanile e la politica è dovuto a due motivi: la classe dirigente non ha saputo preservare questo rapporto. E poi c’e l’ondata di antipolitica rappresentata soprattutto da Grillo e De Magistris, che lanciano slogan senza proporre soluzioni. Ci rifacciamo alla destra sociale e ai principi di Almirante: Dio, patria, famiglia”.

I giovani e Vasto – “Stiamo assistendo a un fenomeno preoccupante: la città si spopola di un’intera generazione”, fa notare Santulli. “Dopo il diploma si fugge a Bologna e in altre città” per andare all’università o cercare lavoro. “Noi vogliamo cercare di far rimanere i giovani a Vasto, proponendo amore per la comunità e il territorio, militanza e sacrificio. Il nucleo iniziale di Gi nella nostra città è composto da una decina di attivisti. A breve partirà il tesseramento”.

Il partito – “Abbiamo ormai raggiunto l’obiettivo – dichiara D’Eramo – di dimostrare che esiste una destra di governo, come conferma la nomina di Nello Musumeci a sottosegretario alle Politiche sociali del Governo Berlusconi. La coalizione, come ribadito a livello nazionale, è composta da Pdl, Lega e La Destra. In Abruzzo, dove la Lega non è presente, o lo è a macchia di leopardo, aumenta il peso specifico del nostro partito”, commenta D’Eramo, che è anche assessore provinciale all’Aquila. “Le stesse aperture nei nostri confronti le avremo nelle Province di Chieti, Pescara e Teramo. L’obiettivo è capillarizzare la nostra presenza in Abruzzo in vista delle elezioni comunali di L’Aquila, Avezzano, Montesilvano e delle regionali del 2014. Puntiamo su un vivaio giovanile. La Destra non creerà mai le condizioni perché gli ultimi arrivati si inseriscano subito in ruoli di primo piano. Abbiamo raccolto altre mille adesioni per Gioventù italiana in tutta la regione”.

Il sindacato – Entro dicembre nascerà anche un sindacato: Gioventù italiana sociale. “Sarà – spiega Savoca – un movimento sindacale della scuola e del mondo giovanile, che si occuperà di tutelare i ragazzi alle prese con i primi contratti lavorativi e contro le spinte baronesche che si registrano a medicina e nelle altre facoltà universitarie. Presenteremo una nostra lista alla facoltà di psicologia di Chieti. A Vasto cercheremo da subito di creare un gruppo numeroso e coscienzioso attorno ai nostri valori”.

Bocchino esce da ApV – Sabrina Bocchino lascia Alleanza per Vasto, la lista civica in cui si era candidata alle scorse elezioni comunali. “Io sono di destra, non del terzo polo. Presentarmi come indipendente in ApV è stata una scelta elettorale, non ho mai considerato di doverne far parte. Delusa? E’ una parola un po’ grossa. Diciamo che non sono perfettamente soddisfatta”.

micheledannunzio@vastoweb.com

 

Più informazioni su