vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Leader politici e incontri "ravvicinati" per le strade di Vasto

Più informazioni su

VASTO – La festa dell’Idv porta a Vasto ogni anni i leader dei partiti politici. Negli scorsi anni erano presenti anche molti dei personaggi politici importanti dell0 schieramento opposto. Ma di questi tempi, ipotizzare uno degli uomini dei partiti di governo (con l’eccezione del ministro Fazio), ospite di Antonio Di Pietro, è veramente difficile.

I vastesi e le persone presenti in città hanno quindi l’occasione di incontrare, scambiare anche qualche parola, con i personaggi della politica nazionale, che normalmente vedono solo in tv.

Antonio Di Pietro, il padrone di casa, ormai si sente proprio a suo agio in città. Già venerdì mattina è arrivato a piedi al d’Avalos, intrattenendosi con i passanti. Ieri sera, come sua abitudine, era a passeggio nel centro storico. In molti si sono fermati a salutarlo. Mentre era vicino a palazzo d’Avalos, ha addirittura ricevuto un simpatico omaggio dai Marron Glaces che suonavano da quelle parti. Avvisato della presenza del leader Idv, Nicola Cedro non si è fatto scappare l’occasione per dedicargli una strofa della celebre Maria Nicola. Che dire? Ormai Tonino è un vastese d’adozione.

Ieri pomeriggio, l’arrivo di Pierluigi Bersani, dopo conferme, smentite e poi riconferme, è stato salutato con entusiasmo dai simpatizzanti del Pd, il primo partito di Vasto. Il segratario dei democratici forse non ha la carica energica di Antonio Di Pietro ma, al termine del dibattito, ha voluto incontrare gli amministratori vastesi in Comune, lontano dal clamore.

Nichi Vendola è quello che ha ricevuto più affetto dal pubblico di palazzo d’Avalos. Al termine dell’incontro con Di Pietro e Berani è stato preso d’assalto dagli attivisti del suo partito, presenti in gran numero, e dai suoi fan, in un vero e proprio bagno di folla. Lo stesso Di Pietro gli ha lasciato il palco per ricevere l’abbraccio della gente. Per qualche attimo sembrava quasi la festa di Sel.

Tra i rappresentanti poltici meno vicini al centrosinistra c’era Italo Bocchino, coordinatore di Fli. Per lui non c’è stato un bagno di folla, ma un più tranquillo incontro con i responsabili locali del suo partito, per discutere di progetti e di azioni future. Un profilo basso, per l’onorevole che era già stato in città durante l’ultima campagna elettorale.

Luigi De Magistris, da tre mesi sindaco di Napoli è sicuramente il personaggio del momento. Per lui grande affetto da parte della gente, sin dal suo arrivo nel cortile del d’Avalos, sottolineato dagli applausi e una vera e propria ovazione quando ha preso la parola. Per lui, anche uno striscione realizzato dai rappresentati di Rifondazione Comunista “Napoli la vera alternativa”, per ricordare come l’alleanza tra Prc e IdV abbia portato ad una clamorosa vittoria nella città partenopea.

Personaggi diversi, accoglienze e reazioni diverse. Vedere, ascoltare, incontrare i personaggi della vita politica così da vicino, può sicuramene giovare ad un rinnovato interesse da parte della gente. A patto, però, che poi gli incontri e le parole di traducano in fatti ed azioni concrete.

Giuseppe Ritucci

Più informazioni su