vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Prima pioggia: allagamenti e danni – Foto

Più informazioni su

VASTO – E’ ancora una volta la riviera la zona più colpita dall’ondata di maltempo che segna la fine dell’estate. A Vasto Marina vigili del fuoco impegnati in viale Dalmazia per la verifica statica di un edificio e per liberare gli scantinati di un’abitazione che era stata invasa da acqua e fango in via Ponente. Non è l’unica.

Ieri, quando le prime ondate di maltempo si erano abbattute sulla costa tra il pomeriggio e la nottata, traffico in tilt e molti allagamenti in contrada Sant’Antonio Abate e in diverse altre zone della città.

Blackout di una quarantina di minuti al quartiere San Paolo, dove molte abitazioni sono rimaste al buio.

Problemi anche alla Pilkington, la multinazionale giapponese che a San Salvo produce vetro per auto. “Piove dai tetti e lo stabilimento si allaga ad ogni ondata di maltempo”, racconta Domenico Ranieri, segretario provinciale della Confederazione Cobas. “Io stesso ho dovuto fermare due impianti perché non ce la sentivamo di continuare. Si erano fermati anche i robot. Le viabilità interne sembrano delle piscine olimpioniche. Si era parlato del rifacimento della copertura dello stabilimento con dei pannelli fotovoltaici, ma poi il progetto si è arenato. Ora se ne parla di nuovo. La realtà dei fatti – racconta il sindacalista – è questa: basta uno scroscio a far riempire d’acqua la fabbrica. Invece di stilare continuamente rapporti disciplinari sull’uso di guanti e occhiali da parte dei lavoratori, si intervenga per risolvere definitivamente su questo problema. Sulla sicurezza – polemizza Ranieri – non si può risparmiare”.

Ieri – Un fiume d’acqua. Non pioveva da tempo. Se fino aò 10 di luglio il tempo era stato instabile, poi erano arrivati sole e afa per settimane.

La prima pioggia è stata un violento temporale. Le previsioni meteo erano giuste. L’ondata di maltempo si è abbattuta oggi pomeriggio su Vasto. Pesanti scrosci a intermittenza hanno allagato le strade della riviera e della città alta.

La situazione peggiore, come sempre, a Vasto Marina, dove acqua e fango hanno invaso le vie principali, come viale Dalmazia e il lungomare, ma anche molte traverse e i sottopassi che conducono a Montevecchio da via Del Greco e dalla stazione ferroviaria. Servivano gli stivali per camminare sull’asfalto.

L’acqua piovana è tracimata dalle grate, segno che le condotte di scolo sono arrivate ancora una volta al troppo pieno, superando abbondantemente il livello di guardia.

Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco dal primo pomeriggio per liberare scantinati, seminterrati e piani terra allagati sulla riviera e per rimuovere rami caduti sulle strade.

Michele D’Annunzio – Giuseppe Ritucci

Più informazioni su