vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Riaprire l'ex asilo, in Consiglio decisione unanime

Più informazioni su

VASTO – Recuperare e riutilizzare l’ex asilo Carlo Della Penna di Vasto. Lo prevede una mozione approvata ieri all’unanimità in Consigllio comunale e presentata da Nicola Del Prete (ApI), Davide D’Alessandro (ApV), Mario Della Porta (Vasto giovani), Massimiliano Montemurro (Udc), Maria Amato (Pd), Francesco Menna (Pd) e Domenico Molino (Pd).

La struttura di via Madonna dell’Asilo è chiusa dall’aprile 2009, anno del terremoto dell’Aquila. Nello scorso mese di giugno, un raid notturno dei vandali aveva causato la distruzione degli interni e degli arredamenti. Era stato anche sfondato il muro di una stanza utilizzata negli anni scorsi dalla polizia municipale come corservatoria delle merci sequestrate ai commercianti abusivi. I responsabili non sono stati ancora scoperti.

Il documento – “Viste le precarie condizioni in cui versa l’ex asilo comunale Carlo Della Penna;
considerato che sul recupero e utilizzo di questa struttura, donata alla municipalità vastese dal munifico mecenate, sono tantissimi i cittadini che gradirebbero un intervento pubblico che restituisca alla fruizione l’importante Istituzione cittadina, in passato anche sede di un corso universitario ed oggi finita nel dimenticatoio;
ravvisata l’urgenza di affrontare un dibattito pubblico in sede di Consiglio comunale sul futuro di questa struttura;
anche per dare una risposta puntuale a quanti hanno inteso sensibilizzare l’opinione pubblici e gli amministratori comunali su una realtà che insiste tristemente in pieno centro e che necessita di soluzione”, la mozione approvata all’unanimità dal Consiglio “impegna il sindaco e la Giunta a mettere in atto tutte le proposte utili alla soluzione, non più procrastinabile, del problema ed a discuterle nella massima assise civica nel più breve tempo possibile, nell’ambito di un confronto aperto a tutte le forze politiche cittadine”.

 

                                                                                                      

Più informazioni su