vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Tribunale, manifesti degli avvocati contro la chiusura

Più informazioni su

VASTO – Manifesti per sensibilizzare la cittadinanza a lottare in difesa del Tribunale di Vasto e degli altri papazzi di giustizia a rischio in Abruzzo.

Li hanno fatti affiggere in questi giorni gli Ordini forensi di Vasto, Lanciano, Avezzano e Sulmona per tenere alto il livello di guardia. Ad agosto il vice presidente del Csm, Michele Vietti (Udc) ha annunciato il progetto di riorganizzazione dei distretti giudiziari. In bilico 88 Tribunali di altrettante città non capoluogo di Provincia. Un progetto che il ministro della Giustizia, Francesco Nitto Palma, ha sostenuto e condotto all’attenzione del Parlamento.

Nei giorni scorsi il presidente dellOrdine degli avvocati di Vasto, al termine dell’assemblea dei legali, aveva lanciato tre proposte: “Unificare i Tribunali di Vasto e Lanciano, unire le due Procure, oppure allargare verso Larino il territorio di competenza degli uffici giudiziari di Vasto. La terza ipotesi sembra la meno praticabile, perché la legge influisce sulle circoscrizioni e non sui distretti. L’ipotesi più conveniente, invece, è quella della fusione tra le due Procure”.

Nel Consiglio comunale straordinario del 15 settembre, il senatore Giovanni Legnini (Pd) e il deputato Lanfranco Tenaglia (Pd) hanno indicato due strade percorribili per evitare la chiusura.

“Mi avete chiesto – ha detto Legnini durante la seduta – se c’è lo spazio per condurre una battaglia vincente. La mia opinione è che lo spazio c’è. Tra i criteri inseriti nella legge di delega c’è quello della criminalità organizzata. Noi siamo in una zona ad alti rischio di infiltrazioni criminali”.

Secondo Tenaglia, bisogna “unificare il personale giudiziario e amministrativo per razionalizzarne l’impiego. Tra i 4 Tribunali sub-provinciali – ricorda – Vasto ha un’incidenza significatiza riguardo al numero di processi. I magistrati di Lanciano sono favorevoli all’organico unico. Se questa indicazione venisse anche dai giudici di Vasto” si aprirebbe una strada per evitare la soppressione.

micheledannunzio@vastoweb.com

Più informazioni su