vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Raduno annuale per gli arbitri vastesi

Più informazioni su

VASTO – Due giorni intensi e densi di appuntamenti importanti, quelli vissuti dalla sezione vastese dell’ Associazione Italiana Arbitri, in occasione dell’annuale raduno degli arbitri a disposizione del Organo Tecnico Sezionale.
 
Nella giornata di sabato 24, gli arbitri, per lo più giovani compresi tra i 15 e i 18 anni, hanno effettuato i quiz tecnici, che servono a valutare la preparazione tecnica dei fischietti vastesi.
Al termine una lezione tenuta da Evanio Marchesani, medico fiduciario della FIGC, che ha illustrato alcune tecniche di respirazione per affrontare al meglio la gara. Presente anche il vice presidente del Comitato Regionale Arbitri, Renato Buda, che ha portato anche i saluti del presidente Pasquale Rodomonti non presente per problemi personali.
 
A caratterizzare la mattinata di domenica sono stati i test atletici, che prevedevano l’effettuazione dell’innovativo jo-jo test. Data la preparazone atletica degli arbitri, tutti hanno raggiunto l’obbiettivo minimo, confermando il fatto certo che la sezione AIA vastese, prepara al meglio i suoi arbitri, grazie all’impegno che Giuseppe De Filippis e Mario D’adamo, i quali si impegnagno setimanalmente nel polo atletico che si tiene sul campo sportivo di Vasto Marna.
 
“Sono soddisfatto dei miei arbitri, -commenta Nicola Molino, presidente della sezione- come abbiamo già dimostrato in precedenza, la nostra sezione prepara al meglio gli arbitri, cercando di farli arrivare in ambito interegionale al meglio delle loro potenzialità”.
 
Ricordiamo, infine che Angelo Martino Giancola, arbitro a disposizone della CAN B, ha già diretto ben tre gare molto impegnative e, come i giovani fischietti d’oggi, è cresciuto in una sezione che punta molto all’unione, come forza motrice degli arbitri.

Da ottobre, inoltre, partiranno le iscrizioni per il nuovo corso arbitri, aperto ai ragazzi di età compresa tra i 15 e i 35 anni.

Aurelio Marinelli

 

Più informazioni su