vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"I nostri progetti rispettano l'ambiente"

Più informazioni su

VASTO – Dalla Puccioni spa riceviamo e pubblichiamo un comunicato di replica alle affermazioni di Michele Celenza, presidente dell’associazione civica Porta Nuova di Vasto:

“Ci spiace apprendere, dal referente dell’Associazione Porta Nuova, una
interpretazione dei progetti in itinere della Puccioni Spa, del tutto
singolare e non rispondente ai valori ambientali e sociali a cui si
ispirano.

1. La centrale a biomasse è in realtà un impianto di cogenerazione in
cui, oltre alla produzione di energia elettrica, attraverso l’impiego
di fonti rinnovabili, si andrà a recuperare energia (calore) per
convogliarla nel sistema produttivo dei concimi, eliminando l’utilizzo
di fonti fossili energetiche. Un progetto che ha ricevuto il plauso da
molti organismi tecnici e che, di fatto, anticipa nuovi indirizzo
comunitari.

2. Il progetto Recogen è uno dei sei impianti in Italia che ha
ricevuto, per qualità ambientale e valore innovativo, il finanziamento
a fondo perduto dall’UE, nel quadro del programma Ecoinnovation. Il
progetto propone un processo in grado di recuperare, dai bagni
galvanici, i solfati per l’industria dei fertilizzanti e, al tempo
stesso, rigenera l’acido cloridrico che potrà tornare ad essere
impiegato nelle stesse aziende di trattamento dei metalli. Questo
consentirà la valorizzazione economica dei rifiuti (da scarto a
risorsa), evitando gli impatti negativi sull’ambiente e sulla salute
umana, e contestualmente il conferimento in discarica dei liquidi
industriali. Recogen è un vanto per l’azienda di Vasto e per la sua
politica ambientale, al punto che se la Puccioni riuscirà a rendere il
processo un modello di riferimento accettato dal settore siderurgico,
l’UE lo promuoverà per una diffusa adozione del riciclaggio, quale
nuovo modo di pensare e agire tra le imprese. Va detto chiaramente che
si tratta di un ciclo chiuso a emissioni zero.

La Puccioni  Spa ritiene qualificanti e di grande valenze i progetti
in cantiere, sicuramente non lesivi del pregio ambientale. Le
iniziative fanno perno sull’impiego di risorse energetiche rinnovabili
e su processi innovativi”.

 

Più informazioni su