vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Da Vasto a Roma per "Cambiamo l'Italia"

Più informazioni su

VASTO – Un pullman da Vasto per partecipare a Cambiamo l’Italia, cambiamo l’Europa-People of Europe, rise up. Lo organizza il Coordinamento 15 ottobre, appena costituito anche in città con l’adesione di singoli cittadini, Confederazione Cobas, Comitato per la difesa della Costituzione A’Vast, circolo Petrocelli di Rifondazione comunista e Partito di alternativa comunista.

“La cittadinanza e il mondo delle associazioni e dei movimenti sono invitati ad aderire”, si legge in una nota del coordinamento, che sabato dalle 18,30 alle 20,30 in piazza Barbacani terrà un presidio informativo sulle motivazioni delle iniziative in programma. Per il 7 ottobre Cobas Usb ha organizzato a Pescara una manifestazione presso il museo Vittoria Colonna.

Dopodomani in piazza Barbacani “verranno raccolte le firme per un pulman che partirà da Vasto e fermerà anche a Lanciano per la manifestazione  europea ed internazionale che si terrà a Roma il 15 ottobre.Per contattare il Coordinamento visitare la pagina facebook Pulman da Vasto per giornata europea ed internazionale di mobilitazione”.

Il documento programmatico – La giornata del 15 ottobre vedrà mobilitazioni in tutta Europa, nel Mediterraneo e in altre regioni del mondo, contro la distruzione dei diritti, dei beni comuni, del lavoro e della democrazia compiuta, con le politiche anticrisi, a difesa dei profitti e della speculazione finanziaria. Le persone non sono un debito.

Anche in Italia è già stata raccolta da tanti soggetti organizzati, alleanze sociali, gruppi informali e persone che hanno dato vita al Coordinamento 15 ottobre . Non vogliamo fare un passo di più verso il baratro in cui l’Europa e l’Italia si stanno dirigendo e che la manovra del Governo continua ad avvicinare. Vogliamo un’altra economia, un’altra società e una democrazia vera.
Il Coordinamento 15 ottobre si mette al servizio della riuscita della mobilitazione. Curerà unitariamente le caratteristiche, la logistica e l’organizzazione della manifestazione nazionale di Roma e ne definirà le sue parti comuni.

Il suo obiettivo è favorire la massima inclusione, convergenza, convivenza e cooperazione delle molteplici e plurali forze sociali, reti, energie individuali e collettive che stanno preparando e prepareranno la mobilitazione con i propri appelli, le proprie alleanze, i propri contenuti.
Ci impegniamo insieme a costruire una manifestazione partecipata, pacifica, inclusiva, plurale e di massa, il cui obiettivo è raccogliere e dare massimo spazio alla opposizione popolare, alle lotte e alle pratiche alternative diffuse nel nostro paese.

La manifestazione partirà alle ore 14.00 da Piazza della Repubblica e arriverà a Piazza San Giovanni.
Sarà una tappa della ripresa di spazio pubblico di mobilitazione permanente, come si sta realizzando in tutta Europa e nel Mediterraneo, che è necessario mettere in campo per cambiare l’Italia e il nostro continente.

Invitiamo i cittadini e le cittadine, nativi e migranti, le lavoratrici e i lavoratori, i soggetti organizzati, i gruppi, le reti formali e informali a partecipare attivamente al 15 ottobre, a coinvolgere le proprie comunità, a organizzare la partecipazione al corteo di Roma.
Il Coordinamento 15 ottobre invita a costruire in tutto il territorio la partecipazione italiana alla giornata europea e internazionale United for global change e a convergere nella giornata nazionale di mobilitazione a Roma.

Più informazioni su