vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Servizi sociali, nuovo cda. Esclusa Fli

Più informazioni su

VASTO – L’Istituzione dei servizi sociali di Vasto ha un nuovo consiglio d’amministrazione. Il sindaco, Luciano Lapenna, ha nominato i tre componenti dell’organo direttivo. Tutte donne. Due sono della maggioranza di centrosinistra: Cinzia De Libertis (Giustizia sociale) e Maria Perrone Capano (Rifondazione comunista). Una è stata indicata dal centrodestra: Paola Mucciconi, presidente dell’associazione Anfass.

Ma il cda è destinato ad avere vita breve. L’amministrazione comunale vuole sopprimerlo e ricondurre la governance all’assessorato ai Servizi sociali. Lo conferma l’assessore Antonio Spadaccini: “Per il futuro prevediamo il superamento dell’Istituzione. Di fatto, verrà meno il consiglio d’amministrazione. Tutto verrà ricondotto al competente settore municipale. Ma questo non vuol dire che i servizi al cittadino diminuiranno. Essendo un ente giuridico con proprie deliberazioni autonome, la riforma dell’Istituzione dei servizi sociali andrà portata in Consiglio comunale”. Intanto “alla prima riunione il cda nominerà il presidente. Poi bisognerà far partire subito le iniziative più urgenti: i voucher per le persone svantaggiate e le borse lavoro per i disabili”.

Il settore Servizi sociali del municipio ha un bilancio annuale di 1 milione 800mila euro, in gran parte gestiti dall’Istituzione.

Sulle nomine l’opposizione non ha trovato un accorso unanime. ApI, ApV e Udc avevano indicato Stefano Moretti, perito infortunistico e candidato con Fli alle elezioni del maggio scorso. Ma gli altri gruppi di minoranza hanno preferito la Mucciconi: “Il sindaco – afferma Moretti – con quattro gruppi che hanno
presentato compatti un unico nominativo non poteva scegliere il sottoscritto. Questa mossa vede Fli esclusa in barba ad un accordo pre-elettorale che riservava, in caso di sconfitta, la presenza di un rappresentante del nostro partito all’interno di un ente comunale. Non voglio fare polemica. Attendiamo con fiducia la giusta rappresentanza che Fli merita. La nostra intenzione è quella di portare avanti un’opposizione dura ma costruttiva nell’interesse della città”.  

 

Più informazioni su