vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Siccità, Comune vince la causa al Tar

Più informazioni su

VASTO – Il Comune di Vasto non deve risarcire il Consorzio di bonifica Sud per l’emergenza idrica dell’estate 2008. Lo ha stabilito la sezione di Pescara del Tribunale amministrativo regionale, respingendo il ricorso presentato dall’ente consortile, che chiedeva un risarcimento danni da 960mila euro.

“Il provvedimento sindacale impugnato – si legge in una nota del municipio – aveva imposto al Consorzio, a fronte di una situazione di emergenza igienico-sanitaria, ingenerata dalla carenza  idrica verificatasi nell’estate del 2008, di non effettuare la captazione dell’acqua dal fiume Trigno per uso agricolo per un periodo di quattro giorni, al fine di garantire una maggiore disponibilità della stessa ad uso potabile”.

Stefano Monteferrante, dell’Avvocatura comunale ha difeso l’amministrazione Lapenna sostenendo dinanzia ai giudici amministrativi “la piena legittimità dell’atto impugnato e l’assoluta infondatezza della richiesta risarcitoria avanzata dal Consorzio”.

Il caldo torrido dell’estate 2008 causò una preoccupante carenza idrica. Un’ordinanza del sindaco riservata l’acqua potabile ai soli utilizzi igienico-sanitari: bere, lavarsi e cucinare. Nello stesso documento si imponeva qualsiasi uso diverso del prezioso liquido. Ma le disposizioni d’urgenza emanate da Lapenna furono subito contestate da Consorzio di Bonifica Sud, che ha sede proprio a Vasto, e dalle organizzazioni dei coltivatori: Confagricoltura, Coldiretti e Copagri.

“Il sindaco – è la tesi sostenuta dall’Avvocatura comunale – firmò l’ordinanza solo dopo varie consultazioni con la Asl, i Comuni del territorio, la Sasi, il Coasiv (consorzio industriale del Vastese) e lo stesso Consorzio di Bonifica e dopo una serie di disagi, con i turisti pronti a lasciare la nostra città”.

Il Tar ha accolto le ragioni espresse da Monteferrante, respingendo il ricorso. Nessun risarcimento è dovuto.

Più informazioni su