vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Gs: "Il Comune trovi un campo per il rugby"

Più informazioni su

VASTO – Il Comune di Vasto assegni un terreno di gioco al Vasto Rugby, che è costretto a giocare a San Salvo Marina. Lo chiedono in un’interrogazione al sindaco, Luciano Lapenna, i consiglieri comunali Luigi Marcello e Luigi Masciulli (Giustizia sociale).

L’interrogazione – “Per la prima volta nella storia sportiva della nostra città, lo scorso mese di luglio è stata costituita una società di rugby”, è la premessa dei due esponenti della maggioranza.

“Tale iniziativa, messa in campo da pochi volenterosi, ha segnato un momento importante per Vasto che in futuro potrà contare su una ulteriore disciplina sportiva di grande interesse. Dopo tante peripezie e difficoltà organizzative e finanziarie, la società è riuscita a iscriversi al campionato di serie C regionale. I ragazzi che compongono il team stanno partecipando con grande impegno, entusiasmo e lusinghieri risultati al campionato iniziato da alcuni mesi.

La squadra per mancanza di un terreno di gioco a Vasto si vede costretta a utilizzare un campo messo a disposizione da un Comune limitreofo limitatamente a due volte la settimana e dietro esborso. Tutto ciò è avvenuto con non poco dispiacere e con un pizzico di amarezza da parte di dirigenti e atleti”.

Marcello e Masciulli chiedono a Lapenna di “valutare con impegno e disponibilità la situazione per la ricerca di una soluzione che possa assecondare le esigenze di un gruppo di sportivi che comunque promuove sul territorio il nome di Vasto. Lo sport è un grande veicoilo sociale che va sempre sostenuto, l’attuale situazione economica non permette grandi manovre; comunque, qualcosa può essere fatto e deve essere fatto per risolvere i problemi logistici legati all’attività agonistica della squadra. Sarebbe quantomeno il giusto riconoscimento ad una iniziativa degna del massimo rispetto. Il Vasto Rugby, che rappresenta la nostra città, merita di poter disporre come tutte le altre compagini di un terreno di gioco, evitando che squadra e sostenitori settimanalmente debbano emigrare in territori limitrofi. Il gruppo consiliare di Giustizia sociale chiede pertanto all’amministrazione attiva di esperire ogni tentativo per risolvere la situazione”.

Più informazioni su