vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Violenza sessuale e rapina, il 19enne respinge le accuse

Più informazioni su

VASTO – “Non ha mai fatto male a nessuno”, dice l’avvocato difensore. Respinge le accuse di violenza sessuale, rapina e lesioni personali aggravate Bogdan Dobos Dragos, il diciannovenne rumeno arrestato a Vasto dai carabinieri per un grave episodio avvenuto a Comunanza, in provincia di Ascoli Piceno: l’aggressione ai danni di una 25enne sua connazionale. Dinanzi al giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Ascoli Piceno, Calvaresi, il giovane si è assunto solo la responsabilità per la violazione di domicilio. Lo afferma il suo legale, Massimiliano Baccalà: “Il mio assistito – dichiara l’avvocato – ha chiarito la sua posizione. Non aveva nessuna necessità di rapinare la ragazza perché lui lavora ed è di famiglia benestante. E’ incensurato e non ha mai fatto male a nessuno. Si è assunto la responsabilità della violazione di domicilio, cosa che è avvenuta solo perché tra i due esisteva un rapporto sentimentale”. Il Gip si è riservato 5 giorni per decidere.

La notizia del 12 novembre – Cerca l’approccio sessuale con una sua connazionale, ma questa lo rifiuta e lo mette alla porta. Allora lui la aggredisce e le strappa dal collo la catenina d’oro. E’ accaduto a Comunanza, in provincia di Ascoli Piceno. Bogdan Dobos Dragos, 19enne rumeno residente a Vasto, è stato arrestato dai carabinieri su ordine di custodia cautelare in carcere emesso dalla magistratura di Ascoli Piceno.

I fatti risalgono al 29 ottobre, quando una rumena di 25 anni ha chiamato il 112. “I militari intervenuti – si legge in una nota dei carabinieri di Montegiorgio – trovavano la donna scossa e con visibili escoriazioni al collo”. La venticinquenne “riferiva di essere stata aggredita da un suo connazionale. Quest’ultimo, al rifiuto opposto dalla donna a un approccio sessuale, dopo essere stato messo alla porta, entrava di forza nell’abitazione, aggredendo la donna e strappandole dal collo la catenina d’oro”. Poi si allontanava.

Con le gravi accuse di violenza sessuale, rapina, violazione di domicilio e lesioni personali aggravate, il Gip del Tribunale di Ascoli ha firmato un’ordinanza di custodia cautelare eseguita dai carabinieri di e Vasto. Il diciannovenne è stato arrestato ieri mattina.  Era nella sua casa del centro storico. Si trova ora rinchiuso nel carcere di Marino del Tronto.

Più informazioni su