vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Udc: "Niente più fabbriche a Punta Penna"

Più informazioni su

VASTO – Cambiare la destinazione dell’area di Punta Penna. Non deve essere più zona industriale. E’ la posizione dell’Udc di Vasto sulla vicenda centrale a biomasse. L’impianto da 4 megawatt che la Istonia Energy vuole realizzare in un terreno assegnatole dal Consorzio industriale a 250 metri dalla riserva naturale di Punta Aderci è la patata bollente della politica vastese.

L’Udc è contraria all’industria destinata a bruciare oli vegetali per produrre energia elettrica “in una localizzazione considerata già fortemente inquinata”, afferma il segretario, Roberto Laccetti.

“Non è ammissibile che si vadano a realizzare impianti di tale impatto senza alcuna consultazione della cittadinanza contravvenendo ad ogni principio di democrazia.

Non si possono realizzare interventi che contrastano apertamente il contesto socio-economico, le vocazioni agricole del territorio dove si trova una riserva naturale (quella di Punta Aderci), una zona a vincolo archeologico ed un insediamento abitativo.

Bisogna puntare sul cambio di destinazione di quell’area, da industriale a turistica e commerciale, vista la vicinanza della bellissima spiaggia e del progetto prossimo di realizzazione della Via Verde della Costa dei Trabocchi.

L’amministrazione comunale dovrebbe dare parere sfavorevole alla costituzione di questo impianto, per salvaguardare la salute dei cittadini e del territorio, considerando che l’energia prodotta dalla centrale sarebbe destinata al mercato e non al consumo delle industrie e delle abitazioni adiacenti”.

Più informazioni su