vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

San Salvo, Osvaldo Menna fuori dall'Idv. Contattato dal Pd

Più informazioni su

SAN SALVO – “Ero rimasto solo”. Osvaldo Menna era coordinatore dell’Italia dei valori di San Salvo. La sua decisione è stata un fulmine a ciel sereno. Abbandona la segreteria. E anche il partito. Ora si avvicina al Pd.

Menna, cos’è successo? Ci siamo persi qualche puntata di questa vicenda?

Io ho detto: se faccio il coordinatore, questo ruolo deve avere un senso. Allora nel comporre le alleanze bisognava partire da quella che è stata chiamata la foto di Vasto, il patto siglato a Palazzo D’Avalos da Di Pietro, Bersani e Vendola. I nostri interlocutori privilegiati devono essere Pd e Sinistra ecologia e libertà. Invece, a livello locale non si dialoga col Pd. In questa vicenda c’è stata troppa improvvisazione politica. Io avevo avanzato una proposta chiara: invitiamo i partiti al tavolo di confronto che noi per primi abbiamo proposto. Ho fatto notare un’altra cosa: se invitiamo anche le associazioni, perché quella di Marchese sì e quella di Di Toro no? Avrei voluto impostare la questione in modo diverso, dialogando principalmente con i partiti. Ma nell’esecutivo dell’Idv di San Salvo mi sono ritrovato solo.

Si sarebbe candidato alla carica di consigliere comunale con l’Idv?

Mi sarei candidato.

Non è che voleva fare il candidato sindaco?

No. Noi dovevamo fare tre cose: nessuno dei dirigenti si doveva presentare come aspirante sindaco. Né io, né Paolo Palomba, Michelino Natale e Francesco Mazzaferro. Ma cercare una persona nuova. Sono stato io a contattare Antonio Cilli. Poi, in cima alla lista elettorale, avremmo dovuto inserire 3-4 donne di valore. Quindi un paio di giovani preparati. E noi dopo di loro. Questo dovevamo fare. Non cercare di fare una coalizione senza Partito democratico. E’ chiaro che, quando il Pd ha sentito che al tavolo di confronto era stata convocata anche San Salvo Democratica dell’ex sindaco Gabriele Marchese, ha detto no. E credo che l’Idv non riuscirà a far convergere Marchese sul nome di Antonio Cilli. Il candidato sindaco di San Salvo Democratica sarà Domenico Di Stefano.

Ora cosa farà?

Con i dirigenti dell’Idv rimane l’amicizia. Ma l’amicizia è un conto, la politica è altro. Mi prendo 15 giorni esatti per riflettere in serenità.

Si candiderà con qualche altro partito?

Penso di sì. Ma mai a destra.

Coi suoi ex compagni socialisti?

Mi farebbe piacere se mi contattassero.

E’ stato contattato dal Partito democratico?

Sì. Dal segretario regionale, Silvio Paolucci.

Michele D’Annunzio – micheledannunzio@vastoweb.com

 

 

Più informazioni su