vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Dispersione scolastica e scuola digitale, avviati i progetti

Più informazioni su

L’AQUILA – Dopo alcuni mesi dall’insediamento il Direttore Generale dell’Ufficio
Scolastico Regionale, Giovanna Boda, fa il punto della situazione e si pone
nuovi obiettivi. Primo fra tutti quello di aprire le porte dell’ufficio a tutta
la comunità scolastica: dirigenti, docenti, personale Ata, studenti e famiglie.
Come ha sottolineato nel suo saluto per l’apertura dell’anno scolastico in
corso c’è la volontà e la disponibilità di ascoltare le problematiche, i
consigli e i suggerimenti di tutti. Con questo intento sono state fatte le
conferenze di servizio in ogni Provincia della Regione e il Direttore
incontrerà a breve i neo-eletti Presidenti delle Consulte Provinciali degli
Studenti.
Una caratteristica che ha segnato il percorso professionale del Direttore dell’
Ufficio Scolastico Regionale. Giovanna Boda, insediatasi in Abruzzo lo scorso 1
luglio, ha iniziato la collaborazione con il Ministero dell’Istruzione a metà
degli anni ’90 con il compito di programmare progetti per la prevenzione del
disagio giovanile. Un impegno a favore della comunità scolastica nel suo
complesso che l’ha vista crescere con progetti nazionali volti a sviluppare le
politiche giovanili, fino ad arrivare nel 2006 ad avere un ruolo da dirigente
alla Direzione generale per lo Studente. Ed è proprio qui che ha posto le basi
dell’impegno sul campo instaurando rapporti diretti con le scuole su tutto il
territorio nazionale. Un impegno concreto che le ha permesso di conoscere il
territorio abruzzese anche prima della nomina a Direttore Generale. Infatti,
nei giorni successivi al sisma dell’aprile 2009 ha lavorato nelle zone colpite
per garantire il collegamento con il Ministero e per supportare l’USR con
interventi specifici per la ripresa dell’attività scolastica, per garantire la
conclusione dell’anno scolastico in corso e avviare quello successivo.
“Quell’esperienza mi ha insegnato quanta tenacia e quanta determinazione sanno
mettere in campo i dirigenti scolastici, i docenti, il personale dell’USR,
degli Ambiti Territoriali, che hanno fatto tutto il possibile per restituire
agli studenti il diritto alla scuola”.
Il Direttore inoltre intende puntare su tre importanti obiettivi: la lotta
alla dispersione scolastica, l’orientamento e la scuola digitale.
Per quanto riguarda l’orientamento l’Ufficio scolastico regionale potenzierà
le attività già messe in campo creando uno stretto rapporto tra il mondo della
scuola, l’università e il mondo del lavoro. L’orientamento è inoltre uno dei
punti di forza della lotta alla dispersione scolastica che deve essere
fronteggiata con strategie innovative e al passo con i tempi. Per questo si sta
lavorando ad un grande progetto, d’intesa con la Regione, per realizzare un
piano per diffondere le nuove tecnologie in tutte le scuole abruzzesi: una
grande sfida con l’obiettivo di abbattere la distanza tra il mondo scolastico e
il mondo digitale, rendendo cosi anche la scuola maggiormente vicina ai
ragazzi.

Più informazioni su