vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Ivo Menna: "Che fine farà il vecchio Istituto d'arte?"

Più informazioni su

VASTO – Accelerare i tempi per l’apertura del nuovo Istituto d’arte, in via Conti Ricci. Ma non gettare alle ortiche il patrimonio rappresentato dal vecchio edificio di via Roma. Lo chiede alla Provincia di Chieti Ivo Menna, ex candidato sindaco di Vasto per la lista civica La Nuova Terra.

“In questi giorni – scrive Menna in una nota – ho avuto modo di incontrare alcune decine di giovani studenti di una scuola posta nel cuore del centro storico della citta’, proprio nelle adiacenze dell’area archeologica dell’Arena delle Grazie, – area nella quale sono stati ritrovati reperti romani importantissimi, patrimonio inestimabile della citta’, risanata e restituita alla citta’ dalla generosa azione del Fondo Ambiente Italia in collaborazione dei Vigili del Fuoco sponsorizzata da imprese locali- : si tratta dell’Istituto Statale d’Arte Lucio Valerio Pudente. Per questo istituto anni orsono sono stati stanziati diversi milioni di euro per realizzare la nuova sede in altra zona della citta’. Lo scetticismo dimostrato dagli studenti circa i tempi di riconsegna dell’opera e di trasferimento dell’istituto, mi sollecitano a intervenire affinche’ i consiglieri provinciali vastesi Eliana Menna e Etervaldo Sigismondi, si attivino presso la Provincia per rendere possibile entro pochissimo tempo il trasferimento verso la nuova sede, e lo facciano verso il Presidente della Provincia Di Giuseppantonio affinche’ tenga fede ad un impegno assunto all’inizio del suo mandato. L’interesse che mi muove in questo caso, non mi esime da una critica severa espressa in quei tempi, verso chi decise all’epoca per la nuova sede costata milioni di euro, poiche’ avremmo assistito – dissi-  ad una nuova emoraggia di studenti dal centro storico (vedi i palazzi scolastici di Corso Italia)  e lo svuotamento di un edificio, simbolo culturale della citta’, nonche’ ad una grave perdita di valore dell’immobile. Ora pero’ si tratta di accelerare questo trasferimento avendo conoscenza che i lavori sono terminati e riconsegnati dalla ditta appaltatrice alla Provincia. Per questo chiediamo ai due consiglieri provinciali di attivarsi per gli ultimi atti inerenti alle agibilita’dei Vigili del Fuoco e quello del Comune di Vasto. Ma chiediamo che il vecchio involucro di Via Roma, sostituito dalla nuova sede, venga riempito con nuove funzioni pubbliche, onde ricreare delle condizioni che aiutino la zona ad avere una continuita’ e allo stesso tempo aiutino la intera citta’. Noi non conosciamo quali siano le intenzioni e i progetti della Provincia di Chieti circa le nuove funzioni che dovranno esercitarsi nella sede dell’Istituto d’arte dopo lo spostamento, ma proprio per questo sollecito i due esponenti politici di aree diverse per spingere e illustrare alla citta’ il destino futuro della struttura”.

Più informazioni su