vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

"Dopo Natale il nuovo Istituto d'arte"

Più informazioni su

VASTO – “Ringrazio chi in queste ore, sulla stampa, ha ritenuto di dover  richiamare l’attenzione del sottoscritto sulla questione relativa al trasferimento dell’Istituto d’arte (Liceo artistico), trascurando, evidentemente, che è mio conclamato difetto seguire con puntiglio l’attività dell’amministrazione provinciale, specie quando riguarda la mia Vasto.” A dichiararlo è il consigliere provinciale del Pdl, Etelwardo Sigismondi. “E tuttavia ritengo, semmai ce ne fosse bisogno, di fornire alcuni importanti chiarimenti. L’apertura della nuova sede dell’Istituto d’Arte – ha proseguito Sigismondi – rappresenta certamente una priorità per la Provincia di Chieti che, attraverso acrobazie, fra le pieghe di un bilancio drammaticamente in dissesto, ha  saputo reperire le risorse necessarie per il completamento di un’opera già in precedenza finanziata. In tal senso, come Consigliere provinciale, ho chiesto agli uffici competenti di relazionare circa l’impiego dei fondi stanziati negli anni addietro,  non essendo ben chiaro  come un’opera già formalmente finanziata abbia poi richiesto, di fatto, un’ulteriore e altra integrazione di fondi. Ci tengo poi a sottolineare – ha detto il Consigliere del Pdl – come l’impegno profuso dall’amministrazione, dagli uffici tecnici e dai progettisti, è volto a consentire, una volta acquisiti tutti i nulla osta e collaudi, un’apertura celere del nuovo Istituto d’Arte, con un trasloco da compiere verosimilmente  durante la pausa natalizia, senza quindi pregiudicare il calendario delle attività didattiche. Altro aspetto di non poco momento è rappresentato dal futuro utilizzo che si riterrà di dover fare sullo stabile di via Roma. E’ noto infatti – ha specificato Sigismondi – che i locali dell’I.S.A.,  di proprietà del Comune, sono stati  da questo concessi  in comodato gratuito alla Provincia per finalità scolastiche. A trasferimento ultimato, dunque,  l’immobile tornerà nella piena e completa disponibilità del Comune che deciderà cosa farne. Per mia parte ho ritenuto di dover proporre al  Presidente della Provincia Di Giuseppantonio, la delocalizzazione negli stabili di via Roma di alcuni uffici dell’amministrazione provinciale. La proposta, condivisa dal Presidente della Provincia, è stata per la verità oggetto di svariati incontri con l’Amministrazione comunale, senza però che questa si risolvesse ad adottare provvedimenti o atti che favorissero l’effettiva delocalizzazione. E in effetti – ha detto l’esponente di centrodestra – il tema del  mantenimento della funzione pubblica degli immobili di via Roma, è speculare a quello della valorizzazione del centro storico, la cui vocazione deve tornare ad essere reinterpretata e valorizzata dall’amministrazione comunale in un’ ottica strategica di insieme. Mi auguro, dunque – ha concluso Etelwardo Sigismondi – che nei prossimi mesi il Comune di Vasto dia seguito concreto agli intendimenti, magari con la stipula di un nuovo contratto di comodato d’uso e questo al fine di risolvere una vicenda che da sempre ho avuto a cuore, per Vasto e per il suo centro storico”.

 

Più informazioni su