vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Ospedale, stop ai tagli: due unità distrettuali in più

Più informazioni su

VASTO – Due unità operative dipartimentali in più all’ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto. Le prevede l’atto aziendale approvato dalla Asl della provincia di Chieti tenendo conto delle proposte di modifica avanzate da sindacati, Consiglio dei sanitari, Collegio di Direzione, Commissione Paritetica e Comitato ristretto dei sindaci che stamani ha incontrato il direttore generale dell’azienda sanitaria, Francesco Zavattaro.

“E’ stato rafforzato – afferma il direttore generale – il ruolo degli Ospedali di Lanciano e Vasto, incrementando ulteriormente – di quattro a Lanciano e di due a Vasto – il numero delle unità operative a valenza dipartimentale.

La versione definitiva dell’Atto aziendale prevede in totale 103 unità operative complesse, 42 dipartimentali e 140 semplici.

C’è la volontà dell’azienda di rafforzare l’assistenza sul territorio e di valorizzare alcune aree di eccellenza cruciali per l’incremento della mobilità attiva. Ad esempio, la Asl ha in corso le procedure per l’assunzione di due primari di chirurgia e di ostetricia e ginecologia, entrambi a indirizzo oncologico.

Vogliamo potenziare la rete dell’emergenza nelle aree interne, non appena saranno disponibili le necessarie risorse umane e tecnologiche”.

All’incontro erano presenti i sindaci di Vasto, Luciano Lapenna, di Casoli, Sergio De Luca, e di Fossacesia, Fausto Stante. Critiche sono state mosse dal Comitato ristretto sull’ampiezza dei Distretti sanitari, stabilita dal Piano sanitario regionale 2008-2010: alcuni comprendono una popolazione troppo esigua, altri troppo numerosa.

Più informazioni su