vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Una "finestra" sulla Seconda categoria, girone H

Più informazioni su

VASTO – Avvincente e combattuto il campionato di seconda categoria, girone H, giunto alla decima giornata. Sante D’Alberto ci propone un bilancio, squadra per squadra (rigorosamente in ordine di classifica), quando il torneo è quasi al giro di boa del girone d’andata.

Sporting Pollutri
La squadra del Presidente Marco Del Re comanda la classifica con il fiato sul collo del dirompente Real Tigre. Dopo 8 vittorie e 2 sconfitte (Torrebruna e  Monteodorisio) si conferma la squadra che ad oggi ha ragione sulle altre. Se non fosse per la vittoria a tavolino contro il Montalfano saremmo qui a parlare  di 2 punti in meno in classifica e del 2° posto dietro a Real Tigre. I granata di Mister De Foglio sono sicuramente una delle squadre più accreditate a Vincere il campionato, con giocatori del calibro di Ventrella, Cinosi, Farina ecc. ecc. e’ chiaro che la differenza li faranno gli scontri diretti e la continuità di prestazioni. Tra 2 domeniche lo scontro con il Real Tigre dirà molte cose  e metterà a nudo le forze delle più forti del campionato (fino ad oggi).

Real Tigre Vasto
Che Antonio Liberatore non scherzasse quando ha detto a chiare lettere che lui vuole vincere il campionato è evidente, soprattutto se ci si sofferma a leggere i nomi della rosa dei Vastesi.  Già era una squadra attrezzatissima un anno fa in terza categoria e che si è saputa ben rinforzare per il campionato di seconda.  Gli acquisti di Madonna, Vetta, Smerilli  catapultano la squadra del Presidente Baiocco già sulla carta in prima categoria. Ovviamente bisognerà dimostralo sul campo, ma su questo siamo tutti concordi che Mister Liberatore sa come si fa. Gruppo, lavoro, costanza e tanta grinta sono le armi indispensabili che servono per vincere il campionato e la “banda “ Tigre le ha tutte  per suonarle a chiunque. Il pareggio con il Monteodorisio ci stà tutto, il pareggio con  Furci e la sconfitta con Gissi  sono punti persi per strada che adesso non possono permettersi di regalare più a nessuno.

Monteodoriso
E’ una delle squadre del girone con più anni di storia e credenziali, Monteodorisio e come l’Atalanta della serie A. Negli ultimi anni si è altalenata tra la prima e la seconda categoria, ha una squadra rodata e affiatata negli anni,  il ritorno di diversi ragazzi locali in rosa, la dirigenza esperta e competente sono le migliori armi per far bene in questo campionato. La truppa di Mister Ascatigno a parte la partenza a rilento ( le prime 2 partite 1 punto) non  perde ormai da 2 mesi e già ha affrontato il Pollutri e il Real Tigre conquistando 4 punti su 6, se nelle ultime 3 partite del girone di andata saprà ben sfruttare le occasioni non proibitive messe a disposizione del calendario (S.P. S.Salvo, Montazzoli, Montalfano) sicuramente passerà un felice Natale.
 
Real Montazzoli
Real Montazzoli è una sorpresa per molte squadre di questo girone, in quanto è una neopromossa e non ha mai militato  negli ultimi anni in gironi di terza categoria del Vastese. Imbattibile  in casa, ostica fuori, squadra giovane e determinata, ben organizzata con il giusto mix tra esperienza e giovani. Si può definire la classica matricola terribile che se Mister Di Tondo saprà dare più costanza di rendimento dai suoi ragazzi sicuramente a fine campionato potrà vantarsi di aver rotto le uova nel paniere a diverse squadre e perché pensare ai Play off.  Molto dipenderà dalle prossime gare San Buono – Monteodorisio – Torrebruna, crocevia fondamentale per misurare le forze e poter dire: quest’anno ci siamo anche Noi.
 
Gissi
È una delle poche squadre che è riuscita a vincere in casa del Real Tigre, ripescata in seconda categoria dopo l’annata scorsa disastrosa,  i giovani di Mister Franchella si rivelano la vera sorpresa positiva del campionato.  Ora dovrà venire fuori allo scoperto  e far capire cosa veramente può fare. Sicuramente se il mercato di Dicembre porterà rinforzi, certamente non si spegneranno i riflettori sui giallo rossi.
Torrebruna
Retrocessione dalla prima  categoria  e partenza a razzo nelle prime giornate,  ormai, però da oltre un mese non vince più. Pochi goal fatti e qualcuno in più subito. Il risultato più clamoroso la sconfitta 6-0 contro il Real Tigre nella 10° giornata, Mister Rossi deve risuonare la carica ai suoi se non vuole essere risucchiata nella mischia centrale della classifica.  C’è ancora da capire se è un momento no oppure se “l’inverno porta consigli” o meglio consigli per gli acquisti.
 
Furci
Senza grosse pretese e con una buona rosa, Mister Zocaro e compagni non hanno ancora centrato la giusta continuità di risultati. Squadra a sorpresa che blocca il Real tigre e Monteodorisio sul 0-0 ma nello stesso tempo prende 4 goal dal Torrebruna e da Montalfano. Il risultato dell’ultima domenica 4-1 contro lo Sporting Sansalvo, lasciano ben sperare ai biancazzurri di capitan Colamarino.

Montalfano
A parte qualche rincalzo è la stessa formazione della vittoria ai Play off del campionato di terza categoria di un anno fà. La formazione di mister Barisano ha patito non poco l’assenza per squalifica di bomber D’Aulerio alle prime 2 gare. Molti episodi sfarevoli e molti goal presi su gravi distrazioni di tutta la squadra hanno fatto sì che su 10 partite 5 sono state frutto di punti solo dopo essere stati in svantaggio ai primi minuti. Tutto questo dimostra una grande tenacia e determinazione dei gialloverdi, ma probabilmente anche delle disattenzioni iniziali. Anche la società ci ha messo del suo, sbagliando il tesseramento di un giocatore e vanificando il 4-4 contro il Pollutri trasformandolo in 0-3. La vittoria contro il Real Montazzoli, la serie positiva dell’ultimo mese, lasciano ben presagire per il futuro e raggiungere quanto prima la salvezza, senza passare per i temuti playout.

United Cupello
Anche lei retrocessa dalla prima categoria, sfortunata nelle prime giornate (partita persa a tavolino e sconfitta casalinga con Pollutri), non ancora ingrana la marcia giusta per accomodarsi al posto che le compete e cioè tra le prime 4 della classe. Squadra di spessore con giovani promettenti e “vecchi volponi” esperti del mestiere, Di Francesco, Mirolli, Ciavatta ecc. ecc..  Alla lunga i rossoblù verranno sicuramente fuori dalla zona bassa della classifica, soprattutto appena finirà il calvario di giocare sempre in trasferta e giocheranno sul Nuovo Sintetico di Cupello.
 
San Buono
Squadra senza grosse pretese che stà svolgendo un campionato dignitoso quasi totalmente con ragazzi locali che si è rafforzata ancora di più con il rientro alla “base” da Palmoli di Sambrotta Riccardo e D’Adamio Giordano, ovviamente non passerà inosservata dalle grandi (vedi scherzo fatto a Monteodorisio e Torrebruna).
 
Sporting San Salvo
Per lei vale quasi lo stesso ragionamento dello United Cupello, è una squadra che deve per forza di cose rialzare la testa in fretta, dopo una buona partenza paga caro le ultime 2 sconfitte contro Real Tigre e soprattutto contro Furci. 8 goal in 2 gare sono quasi gli stessi presi nelle prime 8 partite. La squadra del segretario Andrea Daniele  deve reagire già da domenica contro la Capolista Pollutri che venderà cara la pelle pur di restare là in cima.

Mario Turdò Carunchio
Posizione in classifica pericolosa per il Turdò Carunchio che già un anno fa ha assaporato l’amarezza dei Play Out, gli ultimi  risultati fanno ben sperare  ma non è sicuramente Carunchio degli anni d’oro quando dominava e vinceva play off e campionati  ! Il calciomercato è a disposizione proprio per rinforzarsi, qual’ora fosse necessario.

Lentella
Al terzo anno di campionato in seconda categoria punta ovviamente alla salvezza. Mister Suriano al primo anno sulla panchina Gialloverde, oltre a costruire un buon gruppo di giovani dovrà puntare a qualche vittoria in più per salvarsi.

Simone Piccirilli San Salvo
Partenza col piede sbagliato per la compagine del Presidente D’Alessandro, che pur consapevole di fare un campionato “ a salvarsi” poteva osare di più nella fase di programmazione estiva. Il cambio del testimone in panchina tra Bucci e Di Giulio non ha dato ancora i frutti attesi. Il ritardo in classifica non è impossibile ma non è neanche semplice. 3 punti sono come ossigeno in questo momento. Il calendario non è favorevole ma il mercato apre entro giovedì!

a cura di Sante D’Alberto

Più informazioni su