vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Due minorenni pestati con la spranga, tre denunce

Più informazioni su

VASTO – Una spranga di ferro lunga 95 centimetri e un casco per moto. Così in tre avevano aggredito un mese fa un ragazzo per strada. Era successo a Vasto. Attorno alle 18,40 del 6 novembre due fratelli albanesi G.M., 16 anni e G.M., 13 anni, stavano tranquillamente camminando tra via Marco Polo e via Conti Ricci, quando uno di due, ha urtato con la spalla senza volerlo un altro ragazzo, cui hanno chiesto scusa. Questo inizialmente ha fatto finta di niente. Poi è tornato a cercarli insieme ad altri due complici del pestaggio che sarebbe avvenuto di lì a poco.

Sono finiti al pronto soccorso dell’ospedale San Pio da Pietrelcina di Vasto con prognosi di 8 e 5 giorni. Gli agenti della volante, “sulla base di informazioni acquisite sul territorio e su indicazioni ricevute dalla stesse vittime, grazie anche a testimoni oculari, giungevano all’individuazione degli aggressori riconosciuti poi dalle vittime a mezzo di fotografie.
In tal modo è stato possibile anche ricostruire con esattezza tutta la dinamica dell’aggressione”, si legge in una nota del Commissariato di via Bachelet.

“Dapprima venivano individuati R.A., vastese di 17 anni, e il suo coetaneo D.M.L.P., di origine tedesca. Successivamente veniva individuato, come terzo autore, M.R. 18 anni, di Vasto. Sarebbe stato proprio lui a colpire con il casco il tredicenne a passare il bastone di ferro a D.M.L.P. il quale avrebbe picchiato il ragazzo di 16 anni”.

I minorenni sono stati deferiti alla Procura dei minori dell’Aquila.

Più informazioni su