vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Piazza Rossetti, 4 partiti chiedono: riapritela al traffico

Più informazioni su

VASTO – Riaprire al traffico l’anello esterno di piazza Rossetti e ristrutturare il mercato coperto di Santa Chiara. Lo chiedono all’amministrazione comunale Progetto per Vasto, Alleanza per Vasto, Futuro e libertà e Movimento per le autonomie.

“E’ solo di qualche giorno fa l’accorato appello degli esercenti le attività commerciali del Centro storico di Vasto. In un documento, sottoscritto da quasi 100 operatori, si denunciava un calo di vendite del 35% determinato dalla chiusura al traffico, da oltre un anno e mezzo, dell’anello di Piazza Rossetti”, scrivono in un comunicato congiunto i coordinatori delle quattro forze politiche che sostengono Massimo Desiati, Valerio Ruggieri (PpV), Francescopaolo D’Adamo (ApV), Giuseppe La Rana (Fli) e Filippo Di Risio (Mpa).

“Nel documento, inoltre, si paventava la possibilità della chiusura di alcune attività, con la conseguente perdita di posti di lavoro, anche di prestatori d’opera. Il momento economico particolare non aiuta certo a sostenere le attività commerciali in genere ed in particolare quelle del centro, danneggiate dalla ulteriore apertura dei centri commerciali di periferia e dalla desertificazione residenziale. E’ quindi necessario, a nostro giudizio, porre mano ad interventi che favoriscano, nell’immediatezza ed a medio termine, la redditività di tali attività economiche, nell’attesa di pianificazioni strutturali di più ampio respiro che come obiettivo abbiano la rivitalizzazione dell’intera area del centro storico cittadino.

La coalizione di Desiati proproone “la riapertura al traffico dell’anello di Piazza Rossetti dalle ore 7 alle ore 18 dei giorni feriali, almeno nel periodo natalizio: da subito, fino all’8 gennaio (l’iniziativa potrebbe risultare opportunamente sperimentale); l’immediata progettazione per la ristrutturazione e riqualificazione del mercato comunale coperto di Santa Chiara, con la previsione anche  di spazi di aggregazione sociale ed espositivi”.

Più informazioni su