vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

5 Stelle: "Lapenna, sindaco del silenzio"

Più informazioni su

VASTO – Niente diretta streaming del Consiglio comunale di Vasto. Succede per la seconda volta di fila. La seduta di oggi non viene né ripresa, né trasmessa sul sito internet del Comune. La diretta web era stata una delle promesse elettorali fatte a maggio dal centrosinistra tra il primo turno e il ballottaggio nel tentativo di pescare voti tra gli elettori di 5 Stelle, il movimento di cui è leader Beppe Grillo e che in città ha raccolto oltre 1500 preferenze per il candidato sindaco, Marco Gallo.

I grillini commentano stizziti: “Ci sembrava di aver acquisito, non senza sofferenza, il diritto democratico di poter partecipare alla vita politica locale anche attraverso lo streaming delle sedute del consiglio comunale.
L’attenzione alle riunioni dell’assise civica ci viene però, improvvisamente negata, senza il benché minimo preavviso;  siamo sorpresi, ma fino a un certo punto; tale decisione viene avvolta dalla solita stucchevole cortina di silenzio tanto cara al nostro sindaco; parole poche, troppo poche; fatti pochissimi e molto spesso in contrasto con le promesse contenute nel programma elettorale.
Le sedute del Consiglio, lo ribadiamo, sono la massima espressione del lavoro istituzionale dell’amministrazione comunale. Il Consiglio tutto svolge una funzione pubblica  e, secondo i principi costituzionali, i membri dello stesso devono rispondere a tutti i cittadini del loro operato.
Sarebbe pertanto leale nonché  trasparente far sì che i cittadini venissero messi  nelle condizioni di poter  partecipare direttamente l’attività amministrativa esercitata dalle persone da loro elette. Viviamo in un periodo di grande sfiducia nel mondo della politica e questi comportamenti così tanto sfacciati e così poco trasparenti ci rendono sgomenti e increduli.
Impegni e promesse sotto forma di slogan in questi anni ne abbiamo sentiti davvero troppi.
Attendiamo pertanto le giustificazioni del caso, che tarderanno ad arrivare… e purtroppo  anche a questo  ci stiamo tremendamente abituando”.

Più informazioni su